Inter, Walter Mazzarri si prepara alla sfida con il Napoli: "E' normale che l'amore possa diventare odio"

L'allenatore, intervistato da Il Corriere della Sera e Il Mattino.

Domenica 15 dicembre, Walter Mazzarri incontrerà il Napoli, per la prima volta da ex. La sua Inter, infatti, nella prossima giornata di campionato, è impegnato nell'insidiosa trasferta allo stadio San Paolo contro il Napoli di Rafa Benitez che è alla ricerca di un pronto riscatto dopo la bruciante eliminazione dalla Champions League.

E' ovvio che per il tecnico livornese, non sarà una partita come le altre: sulla panchina del Napoli, infatti, Mazzarri ha conquistato la sua definitiva consacrazione da allenatore, allenando il club partenopeo dal 2009 al 2013, vincendo una Coppa Italia a discapito della Juventus e conquistando due qualificazioni alla Champions League.

Nonostante ciò, Mazzarri sa benissimo che l'accoglienza al San Paolo non potrebbe essere delle migliori. La separazione tra l'allenatore e il club azzurro, infatti, ha lasciato qualche strascico, reso evidente dalle dichiarazioni al veleno rilasciate più volte dal vulcanico presidente del Napoli, Aurelio De Laurentiis.

Mazzarri, però, con le interviste rilasciate oggi a Il Corriere della Sera e a Il Mattino, ha ribadito che, a prescindere dal tipo di accoglienza che riceverà, tutto comunque rientrerà nella norma. Ecco le sue principali dichiarazioni a riguardo:

Non mi aspetto niente. Ci siamo tanti amati, poi quando si va via succede che l’amore possa diventare odio. Ma non è un mio problema, siamo professionisti. Mi aspetto che il pubblico di Napoli faccia il solito grande tifo per il Napoli, con la grande passione che lo contraddistingue da sempre.

Parlando strettamente di calcio, invece, Walter Mazzarri si aspetta, ovviamente, una partita spettacolare: il tecnico ha ribadito la potenza dell'organico a disposizione di Benitez, aggiungendo, però, che anche la sua Inter è in grado di offrire un ottimo calcio.

Riguardo l'Inter che vedremo domenica sera, l'allenatore ha ribadito che, nel suo lavoro di allenatore, ha sempre riservato molta attenzione alla tattica offensiva e quindi vedremo una squadra che giocherà sicuramente all'attacco.

Oltre che con la sfida con il Napoli, l'Inter chiuderà il suo 2013 con il derby contro il Milan. Mazzarri, però, ha dichiarato di vivere con serenità questo fine anno scoppiettante perché, considerando i punti persi contro Sampdoria, Parma e Bologna, giocare contro i grandi club, paradossalmente, incute meno ansia.

Foto | © Getty Images

  • shares
  • Mail
6 commenti Aggiorna
Ordina: