Napoli – Arsenal 2-0 | Risultato finale | Segnano Higuain e Callejon ma non basta

La diretta di Napoli – Arsenal, aggiornamenti in tempo reale a partire dalle 20:45.

1945 – Reina non ce la fa, tra i pali farà il suo esordio in Champions League il giovane Rafael. Novità anche a centrocampo per Benitez che alla fine sembra aver scelto Dzemaili, preferito a Inler per far coppia con Behrami, in difesa invece dal primo minuto ci sarà Fernandes e non Britos. Nell’Arsenal non gioca Rosicky, il titolare sarà Cazorla.

Napoli – Arsenal | Come vederla in tv e steaming

La partita del San Paolo sarà disponibile per gli abbonati al pacchetto Sport di Sky, sarà trasmessa sui canali Sport 3 HD e Calcio 2 HD (203 e 252), la telecronaca sarà di Riccardo Gentile, il commento tecnico invece sarà di Daniele Adani; a bordo campo ci saranno Massimo Ugolini e Paolo Assogna. Gli abbonati a Mediaset Premium potranno invece vedere la partita in diretta dalle 20:45 sul canale Calcio 1 (371), con la telecronaca di Roberto Ciarapica e il commento di Roberto Cravero, a bordo campo ci sarà Francesca Benvenuti, mentre la telecronaca del tifoso sarà come al solito a cura di Raffaele Auriemma. Per chi vuole seguire la gara su smartphone e tablet l’unica opzione disponibile è Sky Go, Premium Play non offre questa opzione ai suoi abbonati.

Il Napoli ha novanta minuti per provare a fare un miracolo, contro l’Arsenal la squadra di Benitez deve vincere con almeno tre gol di scarto per staccare il biglietto per gli ottavi di finale. Un risultato del genere estrometterebbe dalla Champions League proprio gli inglesi e questo rende ancora più difficile il compito degli azzurri. Si sta dando per scontato il successo del Borussia Dortmund sul Marsiglia, se i tedeschi dovessero incappare in una passo falso allora la situazione per i campani sarebbe migliore, ma è inutile fare calcoli del genere, questa sera Higuain e compagni devono scendere in campo pensando solo all’avversario che hanno di fronte.

Questa sera Benitez potrebbe dover rinunciare a Reina, il portiere spagnolo è stato convocato ma ha un problema muscolare e potrebbe alzare bandiera bianca, in tal caso ci sarebbe l’esordio in Champions League di Rafael. In difesa non ci sono defezioni, a parte il lungodegente Zuniga, ci saranno Albiol e Britos al centro, con Maggio e Armero sulle fasce. La diga svizzera composta da Behrami e Inler si piazzerà davanti alla difesa, mentre alle spalle di Higuain ci saranno Callejon, Pandev e Mertens. Il belga è stato tenuto a riposo in campionato e sarà preferito a Insigne che stasera si accomoderà in panchina.

Molti dubbi anche per Wenger che deve fare a meno di Sagna, al suo posto ci sarà Jenkinson che formerà la linea difensiva con Mertesacker, Koscielny e Gibbs. Lo schema dell’Arsenal sarà speculare a quello del Napoli, i due di centrocampo davanti alla difesa saranno Flamini e Wilshere che però è in ballottaggio con Arteta per una maglia da titolare. L’unica punta sarà ovviamente il francese Giroud, dietro di lui sono sicuri di partire dall’inizio Ramsey e Ozil, mentre il terzo sarà uno tra Rosicky e Cazorla, il ceco sembra favorito, non fosse altro per l’essere stato tenuto in panchina in occasione dell’ultima sfida di campionato con l’Everton.

Napoli – Arsenal | Probabili formazioni

NAPOLI (4-2-3-1): Rafael; Maggio, Albiol, Britos, Armero; Behrami, Inler; Mertens, Pandev, Callejon; Higuain.
A disposizione: Reina, Cannavaro, Uvini, Fernandez, Dzemaili, Insigne, Duvan.
Allenatore: Benitez.

ARSENAL (4-2-3-1): Szczesny; Jenkinson, Mertesacker, Koscielny, Gibbs; Flamini, Wilshere; Ramsey, Ozil, Rosicky; Giroud.
A disposizione: Fabiaski, Vermaelen, Walcott, Monreal, Arteta, Cazorla, Bendtner.
Allenatore: Wenger.

Napoli – Arsenal, le foto dell’andata

Napoli – Arsenal | I precedenti

All’andata è finita 2-0 per gli inglesi ed è questo l’unico precedente tra del Napoli con i Gunners, oltre alla sfida dell’Emirates i partenopei hanno incrociato squadre inglesi in altre 3 occasioni e il bilancio è completamente in pareggio. La prima sfida i campani la ebbero con il Liverpool e raccolsero un pareggio in casa e una sconfitta ad Anfield Road. Nel 2011/2012 il Napoli ha trovato il Manchester City nel girone, in Inghilterra finì in pareggio, al San Paolo ci fu invece la vittoria per 2-1. Andando avanti nella competizione è arrivato poi il doppio confronto con il Chelsea, in Italia i napoletani raccolsero un 3-1 che dava tanta fiducia, allo Stamford Bridge però finì 4-1 per i Blues ai tempi supplementari.

I Video di Calcioblog

Ultime notizie su Champions League

Tutto su Champions League →