Atalanta-Juventus 1-4 | Telecronache di Zuliani e Paolino, radiocronaca Rai | Video

La vittoria esterna dei bianconeri commentata in diretta

La Juventus si conferma schiacciasassi in campionato e vince nettamente anche a Bergamo. La formazione di Conte ha ottenuto la nona vittoria consecutiva, uno score record conseguito anche dalla Juve di Capello (2005/2006) con 46 punti in 17 partite. I bianconeri hanno preso un gol dall'Atalanta e il record di imbattibilità di Buffon si è fermato a 745 minuti. Il dato più importante, però, prende forma nel vantaggio di cinque punti nei confronti della Roma, rimasto intatto in vista dello scontro diretto del 5 gennaio 2014, alla ripresa del campionato. Il Napoli, inoltre, sembra quasi fuori dai giochi per lo scudetto con dieci punti distacco dalla capolista.

CLICCA QUI PER LA TELECRONACA DI CLAUDIO ZULIANI

A Bergamo Tevez e Moralez hanno segnato in un primo tempo divertente, poi nella ripresa è emersa la maggiore forza dei bianconeri che sono andati a segno tre volte, prima con Pogba, più tardi con Llorente e Vidal. La Juve, in questo campionato, ha finora conseguito 15 vittorie, 1 pareggio e 1 sconfitta. Il gruppo adesso andrà in vacanza, poi appuntamento a Vinovo al 29 dicembre per la ripresa in vista di Juve-Roma del 5 gennaio. Le parole dell'ad bianconero Marotta a fine partita (Conte è in silenzio stampa):

"Non dobbiamo guardare i punti di vantaggio, ma i risultati, la continuità e la solidità della squadra. Questi dati danno molto ottimismo, ma ora è solo una fase interlocutoria del campionato. Conte è amareggiato, ad ogni filone del calcioscommesse viene sbattuto in prima pagina consumando una gogna mediatica. Ha già pagato nemmeno per illecito sportivo, son giuste le indagini, ma Conte è al di fuori da questa storia. Anno dopo anno abbiamo inserito tasselli, come Tevez e Llorente che oggi hanno risposto in pieno. In ogni gruppo ci sono caratteristiche come determinazione, motivazione e voglia di vincere. Conte è artefice di tutto questo. All'inizio la situazione era psicofisica: molti erano reduci dalle nazionali, altri dovevano integrarsi e abbiamo avuto difficoltà. Però abbiamo risposto. Nainggolan? E' un ottimo giocatore, ha tenuto in piedi il centrocampo del Cagliari. Rappresenta un po' il modo di giocare di Conte, però è del Cagliari ricordiamolo. Comunque non abbiamo in mente cessioni".

Dall'altra parte Colantuono indica la Juventus come la squadra più forte del campionato:

''Quella di Conte è una squadra troppo forte, le abbiamo tenuto testa nel primo tempo riuscendo a ristabilire l'equilibrio dopo il gol di Tevez, ma nella ripresa, dopo il gol di Pogba, è emersa tutta la forza dei campioni d'Italia. La Juventus si conosce benissimo, ha un certo sistema di gioco, è forte e sono abituati a vincere. Li ho visti prima della partita e sembrava dovessero giocare la finale di Champions. La Roma ha un altro potenziale. La Juventus penso sia sopra le altre, è una squadra consolidata. Sta facendo meglio anche rispetto agli ultimi due anni, è difficile da affrontare. La squadra di Rudi Garcia, avrà comunque le sue possibilità''.


Atalanta - Juventus 1-4 Foto Serie A Gol di Moralez, Tevez, Pogba, Llorente, Vidal

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: