Berlusconi-Thohir a cena: ecco cosa si sono detti

Silvio Berlusconi e Erick Thohir a cena dopo mesi e mesi di gelo: tra Milan e Inter i rapporti tornano ad essere cordiali dopo la precedente rottura pubblica tra i due presidenti avvenuta lo scorso mese di maggio. Ieri sera i due patron, quello rossonero e quello nerazzurro, si sono trovati ad Arcore per una cena durata circa quattro ore e al termine della quale i protagonisti sono parsi sorridenti e molto più cordiali rispetto a prima. Almeno è questo il sunto della ricostruzione fatta oggi dalla ‘Gazzetta dello Sport’.

Quanto sono lontani i tempi in cui i due si punzecchiarono a distanza tramite dichiarazioni a mezzo stampa. Berlusconi, ospite di Telenord, disse la sua sull’operazione che portò al passaggio della maggioranza dell’Inter da Massimo Moratti a Erick Thohir: "Moratti ha ceduto a questo Thohir, che peraltro non sembra intenzionato, né che abbia le capacità per apportare i capitali in modo da rendere di nuovo l’Inter una protagonista italiana ed europea". La replica dell’indonesiano non si fece attendere e arrivò proprio tramite i giornali del suo Paese: "Non ci sono problemi, in passato mi hanno anche dato del filippino, ma quello è un capitolo chiuso. Non bisogna soffermarsi su ogni cosa, andiamo avanti. Sono solo felice di fare il mio lavoro e non voglio parlare delle opinioni altrui".

Berlusconi-Thohir

La rottura è servita e il gelo durerà per circa sei mesi. L’ultimo viaggio in Italia di Thohir è servito alle diplomazie dei due club per organizzare un incontro tra i due presidenti, che è andato in scena proprio ieri sera a Villa San Martino. Nelle quattro ore del vertice Berlusconi e il patron dell’Inter hanno avuto modo di chiarire le rispettive battute, con il numero uno del Milan a complimentarsi con l’omologo nerazzurro per l’attuale primo posto in classifica. Tra gli argomenti trattati, non è mancato il nuovo assetto del calcio italiano e di quello mondiale, con particolare attenzione al ruolo che dovranno avere le due squadre milanesi a livello internazionale. Alla cena erano presenti anche i rispettivi amministratori delegati, Adriano Galliani per il Milan e Michael Bolingbroke per l’Inter, mentre è stata bloccata a letto dalla febbre la bella Barbara, con la quale si sarebbe dovuto approfondire il discorso stadio.

Dopo aver rinunciato all’impianto di proprietà, il Milan dovrà collaborare con l’Inter per la ristrutturazione e l’ammodernamento di San Siro. Thohir ha fatto sapere a Berlusconi di avere un piano per il dopo finale di Champions 2016, riscontrando il favore del patron rossonero che però ha rinviato la questione ad un nuovo incontro alla presenza della figlia Barbara.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail