Ancelotti chiude all'ipotesi Milan: "Per i prossimi 10 mesi riposerò"

Non c'è il Milan nel futuro prossimo di Carlo Ancelotti. Il tecnico da poco esonerato dal Bayern Monaco oggi era Gerusalemme per presenziare all'inaugurazione del campo di allenamento del 'Jerusalem Sport playground', realizzato per i bambini svantaggiati nell'ambito del progetto 'Assist for peace'. Ovviamente questa occasione è stata utile anche per i cronisti, interessati a conoscere le sue intenzioni per il futuro.

Il tecnico ha escluso l'ipotesi di subentrare sulla panchina di qualche squadra durante questa stagione: "Per i prossimi 10 mesi riposerò, quindi niente altre squadre". Alla base della sua scelta ci sono sicuramente ragioni di natura sportiva, ma anche di carattere economico dal momento che continuerà a percepire uno stipendio netto di circa 12 milioni di euro, che potrebbe anche crescere qualora il Bayern centrasse gli obiettivi sportivi che si è prefisso. Questo nonostante il suo esonero.

Queste poche parole non faranno piacere ai tifosi del Milan che sognavano di vederlo subentrare a Vincenzo Montella nel corso di questa stagione. Per il momento Ancelotti continuerà a restare legato al Bayern, sulla cui decisione di esonerarlo si è limitato ad una battuta: "Meglio tacere".

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail