Inter - Icardi, Andrea Stramaccioni contento. Ma c'è l'ombra di Simeone...

L'acquisto praticamente concluso di Mauro Icardi da parte dell'Inter, definito da molti la risposta all'arrivo di Mario Balotelli al Milan, ha sicuramente reso felice il tecnico dei nerazzurri, Andrea Stramaccioni.

L'allenatore romano, alla vigilia dell'incontro valido per l'Europa League contro il Cluj, ha voluto sottolineare il lavoro che la società sta compiendo in vista per il futuro, non solo con il "quasi" acquisto di Mauro Icardi, ma anche con il mercato invernale, caratterizzato soprattutto con l'arrivo del promettente Mateo Kovačić:

Durante il mercato invernale avevo già detto che l'Inter stava portando avanti operazioni per migliorare l'organico, una testimonianza di come lavoriamo per il futuro. Icardi? Non ho commenti. Dico solo che la società sta lavorando bene per portare avanti un progetto su cui ci metto la faccia. Abbiamo cambiato 15 giocatori e delle pause ci stanno. Stiamo lavorando per rendere l'Inter sempre più futuribile.

La panchina occupata da Andrea Stramaccioni, però, non sembra essere così stabile. Dopo la vittoria allo Juventus Stadium contro i bianconeri, la parola scudetto, in casa Inter, non era diventata più un tabù ma la continuità necessaria per poter lottare al titolo è successivamente venuta a mancare.

Il presidente Massimo Moratti, quindi, come riporta Sport Mediaset, starebbe pensando ad un cambio in panchina. Il favorito, per ora, sembra essere l'ex giocatore nerazzurro Diego Pablo Simeone. L'allenatore argentino, che ha già all'attivo un'esperienza italiana sulla panchina del Catania, è attualmente alla guida dell'Atletico Madrid, stabilmente al secondo posto nella Liga, con il quale ha anche vinto un'Europa League e una Supercoppa Europea.

Non sarà facile strappare Simeone all'Atletico Madrid ma il presidente nerazzurro avrebbe già trovato anche le possibili alternative: il laziale Vladimir Petkovic, molto apprezzato da Moratti, il tecnico del Napoli Walter Mazzarri, e Laurent Blanc, ex commissario tecnico della nazionale francese e anch'egli ex calciatore dell'Inter.

Stramaccioni ha ancora qualche mese di tempo per convincere pienamente il suo presidente. Per ora la sfida con il Cluj in Europa League vede l'Inter favorita sulla carta e il terzo posto in Serie A, che significherebbe Champions League, dista ora solo un punto.

Foto | © Getty Images

  • shares
  • +1
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: