Messi posa con il titolo del Mundo Deportivo: "Ai quarti!" | Foto

Al bando la scaramanzia, mi faccio una bella foto con il titolo che celebra la nostra qualificazione ai quarti di finale. Forse Messi avrà pensato che nel calcio questo tipo di ragionamenti non contano nulla. Per carità, non ha tutti i torti. Ma potrebbero ritorcersi contro. Come quando nel 1994 Johan Cruyff posò sorridente con la coppa alla vigilia della finale di Champions League ad Atene per poi vedere, qualche ora dopo, la sua squadra asfaltata dai rossoneri per 4-0.

Ieri una famosa gioielleria giapponese ha messo all'asta un piede d'oro da 25 kg del campione argentino. Un omaggio alla Pulce che poche ore dopo, centinaia di migliaia di chilometri di distanza e a pochi giorni dalla sfida di ritorno degli ottavi di Champions League contro il Milan, ha posato con una finta prima pagina de "El Mundo Deportivo", giornale sportivo catalano, che celebra il passaggio ai quarti degli azulgrana, sconfitti all'andata per 2-0.


Le immagini più belle di Lionel Messi

Le immagini più belle di Lionel Messi
Le immagini più belle di Lionel Messi
Le immagini più belle di Lionel Messi

Foto | © Getty Images

Il quotidiano spagnolo ha pubblicato la foto sulla homepage del suo sito internet con il titolo "Questa è la copertina che Messi vorrebbe leggere". "Su richiesta del Mundo Deportivo, Leo Messi ha disegnato la copertina che vorrebbe leggere mercoledì prossimo dopo l'ottavo di finale di Champions League contro il Milan", si legge sul sito, con Lionel che posa con tanto di foto dei catalani festeggianti e titolo "Ai quarti!".

Mercoledì, intervenedo ad un appuntamento pubblicitario organizzato da uno dei suoi sponsor personali, Messi era parso ottimista sul passaggio del turno.

"Siamo in un momento difficile perché arriviamo da due sconfitte importanti di fila: sappiamo di dover migliorare e dare il massimo per dimostrare chi siamo. Però se il Milan ci ha segnato due gol a San Siro, allora possiamo fare lo stesso noi al Camp Nou. Anche se subissimo una rete, la situazione sarebbe più difficile ma non impossibile."

  • shares
  • Mail