Catania-Milan 1-3 | Telecronache di Crudeli e Pellegatti, radiocronaca Rai | Video

La vittoria esterna dei rossoneri raccontata in diretta

Il Milan sorride in campionato dopo la bellezza di un mese e mezzo. L'ultima vittoria in Serie dei rossoneri era, infatti, datata 19 ottobre (1-0 all’Udinese). Il 3-1 rifilato al Catania è il secondo successo consecutivo degli uomini di Allegri, dopo quello ottenuto in Champions League a Glagow. Il Diavolo sfrutta in pieno una ritrovata stabilità tattica, nonostante le assenz. Un ottimo rimedio per rasserenare l'ambiente dirigenziale milanista, alle prese con fulmini e tuoni nelle ultime settimane. Per il Catania, invece, la situazione continua a destare preoccupazioni di classifica perché 9 punti in 14 giornate significano ultimo posto.

CLICCA QUI PER LA TELECRONACA DI CARLO PELLEGATTI

La partita è stata contrassegnata da un episodio poco chiaro al 77', quando dopo un fallo subito da Nicolas Spolli a centrocampo, Mario Balotelli reagisce a muso duro nei confronti del difensore del Catania. Il rossonero non sembra arrabbiato per l’intervento duro, ma per i presunti insulti razzisti che l’argentino avrebbe pronunciato nei suoi confronti. Massimiliano Allegri, dopo il successo in terra siciliana, mantiene la solita calma, ma non nasconde la sua soddisfazione :

"Abbiamo fatto una buona partita come attenzione e intensità, nonostante il gol dello svantaggio. E' un bel risultato, sono contento per i ragazzi perché siamo usciti con due vittorie da due partite importanti. Balotelli? C'era un po' di nervosismo e ho preferito toglierlo, anche per risparmiarlo un po'. Però, non è successo assolutamente niente, è stata una partita corretta, c'era una situazione dov'era stato molto bravo ad attaccare la profondità, dove c'è stato un mezzo fallo. Lì si è un po' innervosito ma, poi, è stato molto bravo sulla punizione a far gol. Dovevamo gestire meglio la palla, soprattutto dopo il 2-1, abbiamo concesso qualche cross di troppo. Stiamo correndo in avanti in questa fase e questo è importante. Modulo? Le due mezze punte si allargano spesso per non intasare la metà campo avversaria, servirebbero più inserimenti da dietro".

Luigi De Canio, tecnico del Catania, ai microfoni di Sky ha commentato la sconfitta contro il Milan:

"La partita è stata equilibrata, il Milan doveva fare la gara e noi dovevamo contrastarli. Abbiamo commesso un'ingenuità sul secondo gol e dopo c'è stata l'espulsione, quello è stato il momento in cui la gara ha preso una piega favorevole ai rossoneri. Nonostante ciò, abbiamo provato a recuperarla ma col terzo gol la partita è finita. Non posso dire di essere tranquillo e sereno, quando non si fa risultato c'è sempre un po' di apprensione. Ma la prestazione della squadra dal punto di vista dell'attenzione e dell'applicazione tattica è stata soddisfacente. Di fronte abbiamo trovato una squadra che ha capitalizzato al meglio i nostri errori. Io mi sento assolutamente sereno, sono arrivato in una situazione di difficoltà con tanti assenti. Ce ne sono ancora e questa è stata la prima volta in cui abbiamo giocato col gruppo al completo. Inoltre, abbiamo affrontato squadre come Juve, Napoli, Milan e Udinese in una situazione di grande difficoltà. La società vede settimanalmente il lavoro che facciamo".

La vittoria del Milan sul campo del Massimino di Catania

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: