Nazionale, Stephan El Shaarawy si esalta con Balotelli: "Siamo un esempio"

Stephan El Shaarawy e Mario Balotelli, oltre ad essere la coppia di attaccanti del Milan per i prossimi anni, si candidano a diventare il nuovo tandem d'attacco per il futuro anche per quanto riguarda la Nazionale Italiana.

Il calciatore italo-egiziano, 18 gol in questa stagione con la maglia rossonera, ha subito lodato il suo nuovo compagno di squadra e ha affermato che, con Balotelli al proprio fianco, non può far altro che migliorare come calciatore:

Spero di diventare un giocatore importante al fianco di Mario. Stiamo facendo bene ma non dobbiamo esaltarci perché nel calcio basta un attimo per cadere. Siamo due giovani, due ragazzi uno di 20 e un altro di 21 anni, una cosa importante per il calcio italiano e che credo ci invidino anche in altri campionati.

El Shaarawy ha continuato con le lodi per Balotelli ed è molto fiducioso riguardo l'intesa con il calciatore ex Manchester City:

Sono felice che Mario abbia esordito così. Loconsidero un giocatore di grande qualità. Siamo due attaccanti con caratteristiche un po' diverse, lui è molto tecnico, io sono molto rapido, quindi c'è anche una buona intesa.

Il calciatore, alla seconda stagione nel Milan, si definisce un esempio e vorrebbe che in futuro la nazionale prestasse sempre maggiore attenzione riguardo i giovani:

Credo che sia un bene per il nostro calcio, siamo un esempio. E' importante integrarsi, e anche dare fiducia e spazio ai giovani, l'Italia deve investirci di più, anche in serie B ci sono molti talenti.

Anche Cesare Prandelli, allenatore della Nazionale, è molto allettato dall'idea di schierarsi subito in campo, per la partita Olanda - Italia, i due attaccanti che stanno facendo sognare i tifosi del Milan. Queste sono state le sue dichiarazioni:

Balotelli-El Shaarawy? È un'idea che devo perseguire, perché ho tanti elementi giovani e di qualità da poter impiegare in quella zona di campo. El Shaarawy ha una grande capacità di mantenere la freddezza sotto porta e aiutare anche a centrocampo. È una seconda punta anomala, un attaccante moderno. Balotelli si deve convincere che può e deve diventare un attaccante centrale a tutti gli effetti. Anche lui ha caratteristiche particolari, un centravanti moderno che deve cercare soprattutto la finalizzazione.

Foto | © Getty Images

  • shares
  • +1
  • Mail