Cagliari-Milan 0-2: torna al gol Ibrahimovic

Milan nel segno di Ibrahimovic, tornato in rete in Serie A 2806 giorni dopo l'ultimo gol italiano. I rossoneri oggi pomeriggio hanno centrato la prima vittoria del 2020, imponendosi 2-0 sul campo del Cagliari. Dopo l'esordio di lunedì a partita in corso contro la Sampdoria, oggi Pioli ha deciso di lanciare subito il campione svedese dal primo minuto in coppia con il giovane Leao.

La novità in attacco è stata accompagnata da un cambio tattico, visto che il tecnico ha varato un inedito 4-4-2 nel quale non hanno trovato posto dal primo minuto Bonaventura, Piatek e Suso. La novità, bisogna riconoscerlo, ha fatto bene ai rossoneri che sono sembrati molto più a loro agio nella copertura degli spazi così come in fase di costruzione.

Il risultato si è sbloccato ad inizio ripresa grazie al giovane Leao, ovvero colui che sembrava totalmente "chiuso" dopo l'arrivo di Ibrahimovic in questo mercato di gennaio. Il 20enne portoghese è stato anche fortunato nella circostanza, perché il suo tiro è diventato imparabile per Olsen grazie ad una deviazione di un difensore cagliaritano.

Al 64esimo è invece arrivato il gol di Ibrahimovic, autore di una conclusione ad incrociare di sinistro, calciando di prima intenzione, su un traversone basso di Hernandez. L'ex Los Angeles Galaxy poco dopo ha anche segnato la rete del 3-1 con un colpo di testa da centro area, sul quale è però intervenuto il guardalinee per segnalare una posizione di fuorigioco.

Se il Milan può festeggiare, in casa cagliaritana si respira ben altra aria: quello di oggi è il quarto KO consecutivo in campionato.

  • shares
  • Mail