Champions League: Juventus-Lione 2-1. Bianconeri eliminati

All’andata il Lione aveva vinto 1-0.

La Juventus saluta la Champions League nonostante la vittoria in casa nel match di ritorno degli ottavi di finale. I bianconeri, infatti, all’andata hanno perso a Lione per 1-0 e stasera si sono imposti in rimonta, ma per 2-1, quindi, considerato il gol fuori casa del Lione e la vittoria senza subirne nel proprio stadio, i francesi passano ai quarti di finale.

Questa sera Sarri ha iniziato con il suo 4-3-3 lasciando in panchina Dybala e schierando Bernardeschi, Higuain e Cristiano Ronaldo in attacco, a centrocampo Bentancur, Pjanic e Rabiot. Cuadrado e Alex Sandro esterni con de Ligt e Bonucci al centro della difesa. Garcia, allenatore del Lione, ha risposto con un 3-5-2 con Depay ed Ekambi in attacco, Dubois e Cornet esterni con Aouar, Guimaraes e Caqueret in mezzo al campo, in difesa Lopes, Marcal, Denayer e Marcelo. La direzione della gara è stata affidata al tedesco Zwayer.

La partita è cominciata subito in salita per la Juventus che al 12′ ha subito il gol del Lione su rigore trasformato da Depay con il cucchiaio dopo che Bentancur era entrato pericolosamente su Aouar. Al 43′ è arrivato il pareggio con un altro rigore, questa volta per un fallo di mano di Depay su un calcio di punizione di Pjanic. Cristiano Ronaldo ha trasformato senza problemi per l’1-1. Il gol del 2-1 è arrivato al 60′, sempre con Ronaldo, che ha insaccato con un bellissimo sinistro da fuori area. La Juve si è avvicinata al gol in un altro paio di occasioni, per lo più

Ultime notizie su Champions League

Tutto su Champions League →