Ufficiale: Roberto Mancini è il nuovo allenatore del Galatasaray

Arriva l'ufficialità dalla Turchia, l'ex Manchester City e Inter è il nuovo allenatore del Galatasaray, esordirà con la Juve.

Si conclude felicemente la trattativa tra il Galatasaray e Roberto Mancini, l'allenatore jesino ha accettato l'offerta dei turchi ed è ufficialmente (l'annuncio verrà dato domani) il nuovo allenatore sostituendo l'esonerato Fatih Terim. L'allenatore era volato oggi a Istanbul per proseguire la trattativa iniziata nei giorni scorsi in Italia e alla fine le due parti sono riuscite a trovare l'accordo, l'ex del Manchester City torna così a sedere in panchina dopo qualche mese di stop, terminata la sua avventura in Inghilterra non aveva infatti trovato subito una sistemazione, anche a causa delle sue richieste economiche. Una piccola curiosità, già una volta in carriera aveva preso il posto di Terim, alla Fiorentina nel 2001 e la stagione si concluse con la vittoria della Coppa Italia.

Fin dalla cacciata dell'imperatore Terim, il nome di Mancini era stato subito il più gettonato. Il club e l'allenatore si erano incontrati tre giorni fa a Jesi, sua città natale, nel lussuoso hotel Federico II e la trattativa era apparsa abbastanza complicata. Il Mancio non era convinto dello spessore tecnico della rosa giallorossa e voleva ampie garanzie per il futuro, pare addirittura che avesse richiesto una clausola di rescissione immediata in caso di chiamata da parte di una nazionale impegnata nei prossimi mondiali. Insomma alla fine non se n'era fatto niente, tutto rimandato. Ma i turchi avevano fretta di chiudere anche perché mercoledì c'è la Juventus in Champions League e così hanno alzato la loro offerta, a questo punto è stato il tecnico a volare a Istanbul per un nuovo incontro.


Al termine della giornata di oggi il club ha comunicato di aver raggiunto l'accordo con l'italiano che ha firmato un contratto biennale da 4,5 milioni di euro a stagione, c'è inoltre un opzione per il terzo anno. Scongiurata l'ipotesi di un Drogba nella doppia veste di allenatore e giocatore, ora non c'è tempo da perdere, Mancini si metterà subito al lavoro per cercare al meglio la sua nuova avventura, l'esordio in Europa è stato un incubo con la sconfitta per 6-1 contro il Real Madrid, l'occasione per il riscatto arriva mercoledì a Torino.

  • shares
  • +1
  • Mail
3 commenti Aggiorna
Ordina: