Verratti ed il PSG continuano a litigare sul rinnovo. Napoli pronto ad inserirsi?

Donato Di Campli come Mino Raiola. L’agente di Verratti vuole un ingaggio super per il suo assistito, altrimenti darà battaglia per far trasferire il giocatore al Napoli

Il nome dell’avvocato Donato Di Campli è diventato ormai noto agli appassionati di calcio. E’ lui infatti a gestire la procura di uno talenti emergenti del calcio italiano come Marco Verratti, vicinissimo a Juventus e Napoli la scorsa estate prima di diventare un giocatore del PSG. A Parigi l’ex regista del Pescara di Zeman ha trovato l’ambiente giusto, favorito probabilmente anche dalla presenza di Carlo Ancelotti, ha giocato un’ottima stagione riuscendo a confermare nella Ligue 1, e soprattutto in Champions League, quanto di buono aveva fatto vedere nel campionato cadetto italiano.

Quando il PSG ha raggiunto l’accordo con il Pescara, Verratti ha firmato un contratto di 4 anni ad 850mila euro a stagione, una cifra di tutto rispetto per un giocatore classe ’92 che aveva ancora molto da dimostrare. L’anno a Parigi è trascorso tranquillamente senza particolari difficoltà di adattamento, ed è culminato con la vittoria del campionato con tanto di riconoscimenti prestigiosi da parte della critica, al punto che Canal+ l’ha inserito nella squadra ideale della stagione insieme ai compagni di squadra Sirigu, Jallet, Thiago Silva, Maxwell, Matuidi e naturalmente Ibrahimovic.

Al termine della stagione, Di Campli si aspettava di venir chiamato dalla società del presidente Nasser Al-Khelaïfi per firmare un rinnovo di contratto con un ricco adeguamento, come poi effettivamente è avvenuto. L’unico problema riguarda l’ammontare dell’aumento che il PSG vorrebbe riconoscere al giocatore e quanto invece Di Campli avrebbe chiesto. Secondo L’Equipe l’obiettivo dell’agente sarebbe quello di firmare un rinnovo di 5 anni per una cifra compresa tra i 3 ed i 4 milioni di euro, mentre invece il PSG si sarebbe spinto fino ad 1.7 milioni, raddoppiando l’ingaggio attuale.

Per questo motivo Di Campli ha iniziato a lamentarsi pubblicamente di questo trattamento “poco rispettoso” nei confronti del suo assistito, annunciando a più riprese alla stampa di avere una coda di squadre alla sua porta che sarebbero disposte ad soddisfare le sue richieste. In testa a tutte c’è sempre il Napoli di De Laurentiis, che continua a lavorare per costruire una grandissima squadra:

“Sappiamo che il Psg vuole tenerlo ed è un dato di fatto. Ma sappiamo anche che per Marco le offerte non mancano. Ultima una mostruosa del Napoli. La trattativa continua, non c’è soddisfazione, ci aggiorneremo presto dopo aver parlato con Marco e la sua famiglia»

Oggi Di Campli ha parlato ancora, usando parole altrettanto esplicite: “Non siamo contenti. La situazione comincia ad essere dolorosa“. Di questo passo i rapporti con il PSG potrebbero deteriorarsi parecchio, invogliando il club a cedere il giocatore. Il Napoli la sua offerta “mostruosa” l’ha già presentata ed ora non aspetta altro. Per caso Di Campli è andato a lezione da un certo Mino Raiola?

Ultime notizie su Calciomercato Napoli

Tutto su Calciomercato Napoli →