Milan, Massimiliano Allegri predica calma: "Facciamo un passo alla volta"

Le dichiarazioni del tecnico alla vigilia di Livorno - Milan.

Nonostante le ultime due vittorie in trasferta, in Champions League contro il Celtic per 3-0 e in campionato contro il Catania per 3-1, sarebbe davvero incauto asserire che il Milan abbia risolto gran parte dei suoi problemi. Già in passato, infatti, è capitato che il Milan ripiombasse nel baratro subito dopo una vittoria o un momento di rinsavimento.

Lo sa bene anche Massimiliano Allegri che, alla conferenza stampa che si è tenuta alla vigilia della partita di Serie A contro il Livorno, ha predicato calma assoluta verso chiunque gli nominasse la parola "rimonta".

Queste sono state le sue principali dichiarazioni rilasciate a riguardo:

E' cresciuta l'autostima ma facciamo un passo alla volta, manteniamo il profilo basso lavorando e cercando di dare continuità a questi risultati.

L'allenatore livornese ha aggiunto che il Milan dovrà mantenere intatta l'attenzione perché la sfida di domani pomeriggio contro il Livorno sarà una partita importante, contro una squadra che, secondo Allegri, ha giocato bene nel corso delle ultime partite.

Insomma, ciò che il tecnico rossonero vuole è che la sua squadra mantenga un profilo basso in modo da dare continuità alle due vittorie contro Celtic e Catania.

Riguardo la formazione che scenderà in campo, Allegri si è concentrato sui giocatori attualmente a sua disposizione: l'allenatore è ovviamente contento del rientro di Stephan El Shaarawy, avvenuto domenica scorsa in Sicilia, e ha affermato che saranno presto a disposizione anche Sulley Muntari e Ignazio Abate.

Allegri ha aggiunto che Kevin Constant non farà parte della spedizione livornese e ha dichiarato che Mario Balotelli, ultimamente, ha acquisito un po' più di serenità in più. Per quanto riguarda Kakà, invece, l'allenatore si è dichiarato "fortunato" ad averlo in squadra.

Per quanto riguarda gli altri giocatori, per domani saranno disponibili anche Cristian Zapata, Philippe Mexes e Mattia De Sciglio. Se quest'ultimo non partirà titolare, Massimiliano Allegri schiererà Andrea Poli.

Per finire, anche quest'anno Allegri ha dovuto inevitabilmente subire la domanda riguardante il "panettone" ossia se rimarrà alla guida del Milan perlomeno fino a Natale. Allegri ha stemperato il tutto con questa battuta:

E' il mio quarto anno. I panettoni me li faccio fare prima, a settembre o ottobre, bisogna sempre portarsi avanti...

Foto | © Getty Images

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: