Parma, Cassano litiga con compagni di squadra, Donadoni e l'ad Leonardi? Biabiany smentisce

Ecco cosa sarebbe successo giovedì durante e dopo l'allenamento

Poteva mancare una cassanata in casa Parma? Naturalmente no, o forse sì. La Gazzetta dello Sport nella sua edizione odierna racconta di una lite "furibonda" di cui sarebbe stato protagonista Antonio Cassano. L'episodio sarebbe avvenuto giovedì scorso durante un allenamento a Collecchio. Il fantasista barese avrebbe discusso in maniera molto vivace prima con i compagni di squadra in campo e poi negli spogliatoi, coinvolgendo anche l'amministratore delegato del Parma Pietro Leonardi e l'allenatore Roberto Donadoni, che aveva cercato di placare la furia del calciatore..

Secondo la Rosea, la società ducale sarebbe intenzionata a perdonare FantAntonio, limitandosi a multare il calciatore (non messo fuori rosa). Molto difficilmente il Parma metterà sul mercato Cassano, sebbene nell'ultima settimana di trattative, cessioni e scambi tutto possa accadere.

Intanto su Twitter Jonathan Biabiany ha smentito la circostanza per cui Cassano avrebbe litigato con i compagni di squadra (mentre non ha menzionato né Leonardi né Donadoni).

Per il momento nessun commento da parte del diretto interessato (né tantomeno della moglie Carolina Marcialis, solitamente molto attiva su Twitter). Soltanto nelle prossime ore si capirà se l'indiscrezione della Rosea corrisponda a vera e, se così fosse, se rischia di compromettere l'avventura del barese a Parma.

Si tratterebbe dell'ennesima frenata nella carriera di Cassano, fortemente condizionata dai suoi limiti comportamentali. L'ultima lite, la più clamorosa, risale ai tempi della Sampdoria, quando il calciatore insultò in maniera molto pesante l'allora patron Garrone. Con conseguente - e inevitabile - cacciata.

FC Parma v AS Monaco FC

  • shares
  • Mail