Europa League 2014/2015: il calendario dell’Inter inserita nel Gruppo F

Il Gruppo F di Europa League: con l’Inter ci sono Dnipro, Saint-Etienne e Qarabag.

[blogo-video provider_video_id=”BZdYZ8JLa3c” provider=”youtube” title=”28.8.2014 UEFA Europa League INTER STJARNAN 6-0 HIGHLIGHTS” thumb=”” url=”http://www.youtube.com/watch?v=BZdYZ8JLa3c”]

Le insidie non mancano ma l’Inter di Mazzarri non può temere le avversarie che le sono capitate in sorte dal sorteggio monegasco: nel Gruppo F di Europa League i nerazzurri si contenderanno la qualificazione insieme agli ucraini del Dnipro, squadra contro la quale debutteranno (forse in campo neutro, la Uefa si pronuncerà la settimana prossima) il prossimo 18 settembre alle sette di sera, con il semi-sconosciuto Qarabag (club di un minuscolo centro del Nagorno-Karabakh che ha eliminato il Twente negli spareggi) e con i francesi del Saint-Etienne.

Saranno gli azeri la seconda squadra a sfidare i nerazzurri in quel di San Siro, poi il doppio match con i biancoverdi del Saint-Etienne (andata a Milano, ritorno il 6 novembre in Francia); quindi la gara casalinga contro il Dnipro, infine la lunghissima trasferta in Azerbaijan dell’11 dicembre (tra le sfide con Udinese e Chievo). Di seguito il dettaglio completo con il calendario comprendente gli orari per ciascuna partita.

    Dnipro – Inter 18/09 ore 19.00

    Inter – Qarabag 02/10 ore 21.05

    Inter – Saint-Etienne 23/10 ore 21.05

    Saint-Etienne – Inter 06/11 ore 19.00

    Inter – Dnipro 27/11 ore 21.05

    Qarabag – Inter 11/12 ore 19.00

Il vice-presidente del sodalizio meneghino, l’ex capitano e bandiera Javier Zanetti, ha così commentato la composizione del Girone F:

“Dobbiamo dimostrare di essere forti in ogni gara. Il Saint-Étienne ha una grande storia e va rispettata mentre quello che posso dire a proposito della trasferta in Ucraina è che la situazione è delicata, vedremo cosa deciderà la Uefa. L’importante è partire bene. L’obiettivo sarà quello di essere protagonisti in tutte le competizioni. Vogliamo tornare in alto”.