Ferrero: sequestrati beni per un milione di euro

Il Tribunale del Riesame di Roma conferma le accuse della Procura e il conseguente sequestro di un milione di euro di beni al presidente della Sampdoria, Massimo Ferrero. L’imprenditore avrebbe evaso il fisco e si è visto così sequestrare un’abitazione sita nella zona dei Parioli, nella capitale. Nelle scorse settimane Ferrero si era già difeso dalle accuse e dopo che è iniziata a circolare la nuova notizia, nella giornata di ieri, ha preparato un comunicato stampa che è stato diramato in serata, poco prima delle 21.

La nota è apparsa sul sito ufficiale della Sampdoria con il seguente titolo: “comunicato stampa del legale di Massimo Ferrero”.

"L’avvocato Giuseppina Tenga - si legge nel testo - , legale del signor Massimo Ferrero, precisa che non sono state ancora depositate le motivazioni del provvedimento del Tribunale del riesame di Roma ed evidenzia che il sequestro preventivo scaturisce da dichiarazioni fiscali di società acquisite dal gruppo Ferrero nel 2009 per le quali sono state prodotte ed esibite all’autorità giudiziaria le relative istanze di rateizzazione in corso di regolare pagamento".

Massimo-Ferrero

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail