Gravina: "Manca solo l'ultimo tassello: i tifosi allo stadio"

Il Presidente della FIGC felicissimo per gli ascolti in tv delle semifinali di Coppa Italia.

Gabriele Gravina

Più di 15 milioni di italiani davanti alla tv per vedere Juventus-Milan e Napoli-Inter hanno reso il Presidente della FIGC Gabriele Gravina particolarmente euforico. Anche se, molto probabilmente, il numero è più basso, perché 15 milioni è la somma delle due serate, ma quasi certamente il pubblico era più o meno lo stesso. Ad ogni modo, al suo ritorno, il calcio ha confermato di essere lo spettacolo più seguito in Italia, anche dopo la pandemia.

Questa mattina Gravina è intervenuto nel corso della trasmissione radiofonica Radio Anch'io su Radio Rai e ha detto:

"Per me è un inizio di settimana straordinario. Oltre 15 milioni di italiani hanno visto le semifinali di Coppa Italia, siamo convinti che mercoledì ci sarà un seguito importante. Ci stiamo avviando alla normalità. È un messaggio di speranza per tutto il Paese, che vive di questi momenti e che non deve dimenticare tutto quello che abbiamo vissuto. Da questa esperienza drammatica dobbiamo creare le condizioni per migliorare come persone e appassionati di calcio. Manca l’ultimo tassello. Se l’evoluzione positiva della curva epidemiologica lo consentirà, i tifosi negli stadi saranno l’ultimo piccolo tassello per un senso concreto e reale di ritorno alla normalità"

E in particolare, per quanto riguarda il ritorno del pubblico allo stadio, Gravina ha aggiunto:

"Io devo preoccuparmi, seguendo le indicazioni del Cts, di consentire l’ingresso all’interno degli stadi, poi i rapporti devono gestirli le società. L’auspicio è che ci sia un ritorno alla più assoluta normalità, significherebbe aver superato questo momento di difficoltà. Per ora limitiamoci ad auspicare l’idea di cominciare a far entrare un po’ di tifosi all’interno dei nostri stadi, come sta accadendo nel mondo della cultura, del teatro, sia all’aperto che al chiuso"

  • shares
  • Mail