Champions League, Barcellona-Napoli 3-1. Messi scatenato fa fuori i partenopei

L'ultima speranza italiana è l'Atalanta.

Anche il Napoli, dopo la Juventus, saluta la Champions League e viene eliminato agli ottavi di finale per mano del Barcellona. I catalani, che all'andata al San Paolo erano riusciti a pareggiare per 1-1, oggi sul proprio campo, il Camp Nou, si sono imposti nettamente per 3-1, risolvendo la situazione già nel primo tempo e ora accedono ai quarti di finale dove affronteranno il Bayern Monaco che ha eliminato il Chelsea a suon di gol (3-0 all'andata, 4-1 stasera).

Rino Gattuso ha recuperato Insigne in attacco e lo ha schierato con Mertens, mentre Milik è partito dalla panchina. L'allenatore del Barcellona Setien, invece, ha dovuto rinunciare ad Arthur, Busquets e Vidal, ma ha recuperato Suarez e Lenglet ed è stato proprio quest'ultimo ad aprire le danze, segnando il primo gol già al 10' colpendo di testa il pallone servitogli da calcio d'angolo da Rakitic e sul quale Ospina non è riuscito a fare nulla. Al 23' è arrivato il raddoppio firmato da Messi, che ha fatto tutto da solo accentrandosi da destra verso l'area, saltando Rui, Insigne e Koulibaly, cadendo e rialzandosi per tirare di sinistro e infilare il pallone sul secondo palo alla destra del portiere. Sempre Messi si è poi visto annusare un gol al 30' per fallo di mano, ma la terza rete è arrivata comunque un quarto d'ora dopo, quando Suarez ha trasformato, nel primo minuto di recupero, un calcio di rigore per un fallo di Koulibaly sul sempre scatenato Messi. Pochissimi minuti dopo, al quinto minuto di recupero del primo tempo, anche il Napoli ha usufruito di un calcio di rigore per un fallo di Rakitic su Martens, Insigne ha trasformato e si è andati a riposo sul 3-1 per il Barcellona.

La ripresa è stata molto più avara di emozioni, solo il Napoli ha destato un po' dall'assopimento generale ma solo negli ultimi minuti: all'81' un gol di Milik di testa è stato annullato per fuorigioco, mentre all'85' Lozano, sempre di testa, servito da Politano, ha preso il palo alla destra di Ter Stegen.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail