Il responsabile dell’area tecnica del Milan Paolo Maldini lamenta una scarsa considerazione da parte della proprietà dei rossoneri.

Paolo Maldini in un’intervista alla Gazzetta dello Sport si scaglia contro il fondo Elliott perché lui e Massara hanno il contratto in scadenza. “Mi piace essere una sorta di garanzia per il tifoso milanista. Io non sono la persona giusta per fare un progetto che non ha un’idea vincente. La realtà è che la proprietà non si è mai seduta al tavolo e questa cosa non va bene. Io e Massara siamo in scadenza e non abbiamo rinnovato“.

Gazidis Massara Maldini
Gazidis Massara Maldini

Per il percorso fatto e la vicenda Rangnick trovo poco rispettoso che l’amministratore delegato Gazidis ed Elliott non si siano neppure seduti a parlare, dico solo a parlare. Perché loro potrebbero dirci ‘Il vostro lavoro non è stato abbastanza buono per continuare’ o può essere che io dica ‘La vostra strategia non mi piace‘. Il campionato vinto è un capolavoro. È la vittoria delle idee, della volontà e dello spirito di gruppo. Siamo rimasti due anni al vertice riuscendo a fare qualcosa di super contro le previsioni. E non è banale il fatto che negli ultimi 20 anni il Milan di scudetti ne avesse vinti solo due. Ecco perché ci dà tanto orgoglio“.

Riproduzione riservata © 2022 - CALCIOBLOG

ultimo aggiornamento: 27-05-2022


Ibrahimovic: “Ho giocato senza legamento crociato”