Il vice di Simone Inzaghi a pochi minuti dal fischio finale di Napoli-Inter, terminata per 1-1.

Un primo tempo a tinte azzurre, poi la reazione interista che vale il pareggio finale. Massimiliano Farris si esprime così a DAZN. “Il secondo tempo la dice lunga sulla mentalità di questa squadra. Nel primo tempo ci hanno messo sotto, hanno trovato un grandissimo entusiasmo spinti da un grande pubblico. Siamo stati bravi a cercare di vincerla spegnendo la loro volontà e l’entusiasmo dei tifosi. Va bene il punto però abbiamo creato anche i presupposti per vincerla. Il cambio tattico a cinque ha dato un segnale di arretramento, noi avevamo ancora benzina. Noi avevamo giocato il derby e la Coppa Italia, loro hanno avuto tutta la settimana per preparare il match. Non discutiamo il rigore, noi siamo stati bravi a riprenderla anche con un’ottima gestione del pallone“.

Curva Nord Inter

Abbiamo fatto i cambi solo all’83’ perché la squadra stava gestendo bene. Poi con lo staff valutiamo sempre le situazioni. Sanchez ha aspettato almeno cinque minuti prima di entrare, però penso che la condotta della squadra sia stata sempre quella giusta. Ci prendiamo la consapevolezzaAvevamo preparato la partita cercando di uscire con un quinto per non abbassarci. In realtà abbiamo fatto fatica nel primo tempo, specie Dumfries che aveva Insigne. Poi lui e Perisic hanno alzato il raggio d’azione e Barella e Calhanoglu avevano più facilità a raggiungere i compagni. Questo lavoro ha sfiancato più i loro centrocampisti dei nostri“.

Riproduzione riservata © 2022 - CALCIOBLOG

slider

ultimo aggiornamento: 12-02-2022


Spalletti in conferenza: “Pari giusto. Osimhen sarà un campione”

Napoli-Inter, Dumfries: “Ottima risposta ad un brutto primo tempo”