Argentina - Venezuela 3-0 | Highlights Qualificazioni Mondiali 2014 - Video Gol (Higuain, Messi)

23 Marzo 2013 - Eccovi il video con i tre gol rifilati dall'Argentina al Venezuela nella decima partita del girone di qualificazione sud americano ai Mondiali in Brasile del 2014. Messi e compagni continuano a dominare le qualificazioni senza grosse difficoltà. Se la qualificazione è scontata ormai pare esserlo anche il primo posto, gli argentini hanno in programma di andare in Brasile per riportare a Buenos Aires la Coppa del Mondo, sarebbe uno smacco tremendo per i verdeoro, ma a vedere le due squadre e la differenza fra i leader delle due squadre (da una parte Neymar dall'altra Messi) potrebbe non bastare il "fattore campo" alla squadra di Felipe Scolari. Dopo 10 partite l'Argentina ha raccolto 23 punti con 7 vittorie, 2 pareggi e una sola sconfitta, anche la differenza reti è di tutto rispetto: 23 fatti solo 7 subiti.

Contro il Venezuela, che lotta lì nella zona fra quarto, quinto e sesto posto del girone unico, arriva una vittoria semplice semplice. Messi è il mattatore, imprendibile come gli capita molto spesso e geniale anche da uomo assist. Nei tre gol segnati uno è suo, rigore trasformato per il momentaneo 2-0, gli altri sono due suoi passaggi filtranti per Gonzalo Higuain, uno che normalmente (quando Mourinho se ne ricorda) gioca contro Messi e il Barcellona con la maglia bianca del Real Madrid.

In una partita senza storia c'è anche qualche sbavatura arbitrale ad aiutare i padroni di casa: il rigore arriva per un tocco di braccio più "plateale" che "sostanziale", la palla viene goffamente allontanata dal difensore con una torsione del braccio che dà proprio l'idea del "mani clamoroso" anche se i replay in parte scagionano il venezuelano. Ad ogni modo Messi realizza con sicurezza. Il terzo gol vede invece partire in fuorigioco Higuain sul taglio a sfruttare la palla in verticale della pulce. Discorsi che lasciano comunque il tempo che trovano, il selezionatore Alejandro Sabella ha tutti i motivi di essere soddisfatto dei suoi e punta al bersaglio grosso nell'estate del 2014.

  • shares
  • Mail