Zeman: seconda sconfitta, panchina già traballante

Dopo due partite già traballa la panchina di Zdenek Zeman al Lugano. Dopo la disastrosa esperienza con il Cagliari, il tecnico ex Roma e Lazio è ripartito dalla Svizzera, ma la sua avventura non è iniziata nel migliore dei modi. Dopo due partite, infatti, il Lugano ha zero punti in classifica, in seguito a due sconfitte su altrettante partite. Dopo lo 0-2 rimediato in trasferta sul campo del San Gallo, all’esordio in campionato la settimana scorsa, oggi è arrivata la seconda sconfitta, ma questa volta tra le mura amiche.

Il Lugano di Zeman ha ospitato il Thun di Ciriaco Sforza (ex Inter) e il risultato finale è stato di 2-3. La partita si era messa bene per la squadra di casa, portatasi in vantaggio già al 7’ su rigore con Bottani. Prima dell’intervallo il pareggio di Rapp, poi nella ripresa il Thun si scatena con Rojas al 57’ e Buess al 64’. Inutile il gol di Rossini (ancora su rigore) nei minuti di recupero. Zemanlandia non funziona più nemmeno in Svizzera e in caso di nuova sconfitta durante il prossimo turno di campionato, l’esonero potrebbe essere dietro l’angolo.

Zdenek Zeman

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: