Cristiano Ronaldo alla Juventus: "Chiedo ai tifosi di capirmi. È il momento di un nuovo ciclo"

"Cedo che sia giunto il momento di aprire una nuova fase nella mia vita ed è per questo che ho chiesto al club di accettare il mio trasferimento"

L'ufficialità è arrivata oggi, dopo giorni di indizi e piccole conferme che lasciavano immaginare un annuncio imminente. Cristiano Ronaldo è a tutti gli effetti un giocatore della Juventus dopo nove anni trascorsi al Real Madrid.

Ad ufficializzare il passaggio da 105 milioni di euro - e 30 milioni a stagione per quattro anni che finiranno direttamente nelle tasche di CR7 - è stato proprio il club spagnolo con un comunicato diffuso oggi pomeriggio, ma anche il diretto interessato ha voluto dire qualcosa ai suoi tifosi e ai tifosi del Real Madrid, spiegando come questo passaggio storico sarebbe stato voluto proprio da lui.

Con una lunga lettera pubblicata sul sito ufficiale del Real Madrid, CR7 ha spiegato che era giunto il momento di cambiare e di affrontare nuove sfide e ha chiesto ai tifosi di rispettare questa scelta e di capirla.

Ecco la traduzione integrale della lettera:

Questi anni nel Real Madrid, e nella città di Madrid, sono stati forse i più felici della mia vita.
Provo solo sentimenti di enorme gratitudine per questo club, per questo passione e per questa città. Posso solo ringraziare tutti loro per l'amore e l'affetto che ho ricevuto.
Tuttavia, credo che sia giunto il momento di aprire una nuova fase nella mia vita ed è per questo che ho chiesto al club di accettare il mio trasferimento. È quello che provo e chiedo a tutti, e specialmente ai nostri tifosi, di capirmi.

Sono stati nove anni assolutamente meravigliosi. Sono stati nove anni unici. È stato per me un periodo emozionante e anche duro perché il Real Madrid ha delle aspettative altissime. Però so molto bene che non potrò dimenticare mai che qui ho potuto giocare al calcio in una maniera unica.
Ho avuto in campo e nello spogliatoio compagni favolosi, ho sentito un calore incredibile dei tifosi e insieme abbiamo conquistato tre Champions League di seguito e quattro in cinque anni. E insieme a loro, inoltre, a livello individuale, ho avuto la soddisfazione di avere vinto quattro palloni d'oro e tre scarpe d'oro. Tutto durante la mia tappa in questo club immenso e straordinario.
 
Il Real Madrid ha conquistato il mio cuore e quello della mia famiglia, e per questo più che mai voglio dire grazie: grazie al club, al presidente, al direttivo, ai miei compagni, a tutti i tecnici, ai medici, ai fisioterapisti, ai dipendenti incredibili che fanno sì che tutto funzioni

Grazie infinite ancora una volta ai nostri tifosi e grazie al calcio spagnolo. Durante questi nove anni appassionanti ho dovuto confrontarmi con grandissimi giocatori. Il mio rispetto e il mio riconoscimento per tutti loro.

Ho riflettuto molto e so che è arrivato il momento di un nuovo ciclo. Me ne vado, ma questa maglia, questo stemma e il Santiago Bernabeu continueranno a essere sempre qualcosa di mio ovunque io sia.

Grazie a tutti e, infine, come dissi quella prima volta nel nostro stadio nove anni fa: hala Madrid!.

MADRID, SPAIN - SEPTEMBER 13: Cristiano Ronaldo of Real Madrid celebrates scoring his sides first goal during the UEFA Champions League group H match between Real Madrid and APOEL Nikosia at Estadio Santiago Bernabeu on September 13, 2017 in Madrid, Spain.  (Photo by Denis Doyle/Getty Images)

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 205 voti.  

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE SPORT DI BLOGO