Calabria: genitori si picchiano a sangue durante partita di calcio giovanile | Video

paola rissa calabria calcio giovanile

Finisce in rissa la partita del campionato giovanissimi calabrese tra Paolana e Xerox Chianello. Due genitori se le sono date di santa ragione (uno dei due è uscito dal terreno di gioco sanguinante) per un fallo avvenuto verso la fine della partita. Il video ripreso da uno dei presenti in tribuna è stato subito condiviso dalle testate giornalistiche calabresi, ma la vergogna è presto diventata nazionale. I protagonisti di questa triste storia, come riferiscono i media locali, sono Paolo Romagno e Andrea Sciammarella.

Come si vede chiaramente dalle immagini, c’è tensione in campo per via di un fallo che ha alterato gli animi dei giovani calciatori. Ad un certo punto, scende in campo dalla tribuna (chi lo ha fatto entrare?) il Romagno, che si distingue per un giubbotto verde. Si tratta di un commerciante assai noto a Paola, padre di uno dei calciatori che avrebbe subito un torto. L’uomo corre verso lo Sciammarella (giubbotto blu), anch’egli commerciante del posto e dirigente di una delle due squadre in campo, che appena aggredito si difende, ma non può farlo dai calci del figlio di Romagno, che si accanisce colpendolo alla schiena. Dopo circa un minuto nel quale Romagno e Sciammarella se le danno di santa ragione, alcuni presenti sul terreno di gioco riescono a separarli, ma il primo sembra aver avuto la peggio. Uscendo dal campo ha infatti il volto visibilmente sanguinante.

  • shares
  • +1
  • Mail