Juventus, tiene banco “il caso” Quagliarella

Fabio Quagliarella fuori rosa? Marotta smonta “il caso” e mostra irritazione per le dichiarazioni di Beppe Bozzo

Ci ha pensato Beppe Marotta in persona a “gettare acqua” sul bollente “caso” Quagliarella, ieri escluso ufficialmente dalla lista per le competizioni Uefa. Il Dg ha smentito la notizia diffusasi oggi pomeriggio, secondo la quale l’attaccante napoletano era stato messo fuori come punizione per non aver accettato alcune proposte di trasferimento:

“Non è fuori rosa e la Juventus non ha mai pensato di prendere una decisione di questo tipo perché non ne sussistono i motivi. Il giocatore si è allenato a parte perché reduce da una influenza e, quindi, ha svolto lavoro differenziato in palestra”.

L’agente del giocatore ieri aveva parlato di una mancanza di rispetto da parte della Juventus, sottolineando l’impegno sempre profuso dal suo assistito da quando è a Torino, ricordando anche l’infortunio patito nel gennaio 2011 quando sulla panchina della Juve sedeva ancora Gigi Delneri. Secondo Marotta la Juventus non avrebbe intenzione di punire in alcun modo il giocatore per aver rifiutato il trasferimento nel mese di gennaio, anche perché Quagliarella era stato già informato con anticipo dell’esclusione dalla lista Uefa, molto probabilmente prima della chiusura del mercato, quando la Juve ha perfezionato l’acquisto di Osvaldo dal Southampton.

“Quagliarella è un nostro tesserato, da sempre apprezzato per il suo lavoro e il suo contributo alla squadra. I regolamenti delle competizioni internazionali impongono scelte magari spiacevoli, ma obbligate, e così è stato in questo caso. La sua esclusione dalla lista Uefa non può essere vissuta come una mancanza di rispetto, perché così non è, come dimostra il fatto che il calciatore è stato preventivamente avvisato della decisione”.

Marotta non ha risparmiato anche una frecciatina all’agente Beppe Bozzo per le dichiarazioni rilasciate ai giornali, invitandolo, tra le righe, ad evitare esternazioni di questo tipo per non incrinare i rapporti, oggettivamente preferenziali, che ha sempre avuto con la Juve marottiana.

“Non mi risulta che procuratori ed entourage dei calciatori abbiano titolo a esprimersi su scelte tecniche e societarie, motivo per cui ritengo assolutamente fuori luogo le dichiarazioni di Beppe Bozzo uscite sui quotidiani odierni”.

Secondo gli ultimi rumors di calciomercato, l’attaccante napoletano sarebbe finito nel mirino del Guangzhou di Marcello Lippi, ancora alla ricerca del grande nome dopo aver fallito gli approcci per Diamanti e Biabiany. Il mercato in Cina è ancora aperto e quindi sarebbe possibile mettere in piedi una trattativa. Chissà che Quagliarella non prenda davvero in considerazione quest’ipotesi, soprattutto se dal club Campione d’Asia in carica dovesse arrivare un’offerta economica molto vantaggiosa.

Di sicuro Quagliarella non si è perso d’animo per la situazione che sta vivendo, come testimoniato anche dalla sua presenza ieri tra il pubblico di Zelig Uno, in onda su Italia 1.

I Video di Calcioblog