Coppa Italia, Juve in finale. Con il Milan finisce 0-0. Ronaldo sbaglia un rigore, Rebic espulso

Ronaldo ha calciato il rigore al 16' mandando la palla sul palo, pochi secondi dopo rosso diretto per Rebic.

Son bastati due pareggia alla Juventus per conquistare la qualificazione a quella che sarà la sua diciannovesima finale di Coppa Italia. All'Allianz Stadium, senza pubblico, nel primo match dopo la lunga sosta a causa dell'emergenza coronavirus, è mancata, purtroppo, l'emozione del gol. È finita 0-0 e, grazie all'1-1 dell'andata a San Siro, sono i bianconeri a volare in finale contro Inter o Napoli, a seconda di come andrà la seconda semifinale di ritorno in programma domani. Juve certamente migliore nella prima parte del match con ben 13 conclusioni, di più ne aveva fatte solo contro il Lecce, mentre il Milan non ne aveva mai concesse così tante. I rossoneri sono rimasti ovviamente scottati per il calcio di rigore (per fortuna loro fallito da Ronaldo) e soprattutto per l'esplulsione di Rebic che di fatto li ha costretti a giocare quasi tutto il match in dieci. Nella ripresa Milan un po' più attivo, ma pochissime occasioni e tante sostituzioni da una parte e dall'altra.

Nel primo tempo il minuto più significativo è stato certamente il 16', perché in pochi secondi è successo di tutto: la Juventus ottiene un calcio di rigore per un fallo di mano in area di Andre Conti (ammonito); Cristiano Ronaldo calcia il penalty, ma lo manda sul palo; all'immediata ripresa del gioco Ante Rebic viene espulso per un'entrata con i tacchetti alti sul viso di Danilo che lo aveva anticipato di testa. Nella prima frazione di gioco si registrano anche un'occasione per Conti al 25' su cross di Calabria, ma la palla finisce alta sopra la traversa; una conclusione di Cristiano Ronaldo al 28', pallo sfiorato su cross di Douglas Costa; miracolo di Donarumma su Matuidi al 31', con intervento decisivo su una conclusione a botta sicura e a distanza ravvicinata del francese; altra occasione per CR7 al 40' con un sinistro a giro, ma Donnarumma para; al 43' ammonizione per Pjanic che commette un fallo tattico; al 47' Bonucci, sugli sviluppi di un corner, devia la palla e la manda di poco a lato della porta difesa da Donnarumma.

Nel secondo tempo il Milan si fa subito notare in avanti con un tentativo di Calhanouglu che, su cross di Bonaventura, colpisce di testa e manda la palla di poco a lato della porta bianconera. Questa seconda frazione di gioco è caratterizzata soprattutto dai tanti cambi da parte di entrambi gli allenatori, mentre le occasioni sono certamente di meno rispetto al primo tempo. Al 71' a regalare un brivido ai tifosi è un salvataggio di Kjaer, che manda in calcio d'angolo un pallone destinato a de Ligt. Tre minuti dopo arriva l'ammonizione per Khedira, che interviene in ritardo su Leao. Al 79' Kjaer con un colpo di testa centrale sul primo palo quasi impensierisce Buffon, che però controlla bene la situazione. Immediato capovolgimento di fronte con Dybala che all'80', con un sinistro a giro, costringe Donnarumma a mandare la palla in calcio d'angolo. Al terzo minuto di recupero Cuadrado, entrato da poco, conclude di potenza, ma la palla finisce di poco sopra la traversa.

Coppa Italia, il tabellino: Juventus-Milan 0-0

JUVENTUS (4-3-3): Buffon; Danilo (41' st Cuadrado), Bonucci, De Ligt, Alex Sandro; Bentancur, Pjanic (18' st Khedira), Matuidi (19' st Rabiot); Douglas Costa ( 20' st Bernardeschi), Cristiano Ronaldo, Dybala. A disposizione: Szczesny; Pinsoglio, De Sciglio, Rugani, Olivieri, Muratore, Vrioni, Zanimacchia. Allenatore: Sarri

MILAN (4-2-3-1): G. Donnarumma; Conti (43' st Saelemaekers), Romagnoli, Kjaer, Calabria (43' st Laxalt); Kessié (38' st Krunic), Bennacer; Paquetà (38' st Colombo), Calhanoglu, Bonaventura (8' st Leao); Rebic. A disposizione: Begovic, A. Donnarumma, Biglia, Gabbia, Olzer, Brescianini, Maldini. Allenatore: Pioli

ARBITRO: Daniele Orsato di Schio

Annotazioni: Cristiano Ronaldo (J) ha sbagliato un rigore (palo) al 17' pt. Espulso Rebic (M) per fallo violento al 18' pt. Ammoniti: Pjanic, Khedira (J). Recupero: 3' pt e 4' st.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail