Torino-Lazio 1-2: Immobile e Parolo rimontano la rete di Belotti (rig.)

Torino-Lazio 1-2: un rigore di Belotti illude i granata, nella ripresa è dominio biancoceleste, che rimonta con Immobile e Parolo

Torino-Lazio 1-2. La Lazio di Simone Inzaghi non molla la lotta scudetto vincendo sul terreno di gioco dello stadio Grande Torino. La partita non si era messa affatto bene per i biancocelesti, trovandosi in svantaggio dopo soli 5 minuti: è Belotti a siglare la rete dell’1-0 su calcio di rigore. Con il passare dei minuti, però, la Lazio aumenta la propria qualità di gioco, mentre il Toro fa sempre più fatica a contenere le scorribande dei capitolini.

Il divario tecnico si acuisce nella ripresa, in cui si assiste praticamente ad un monologo biancoceleste. Passano solo 3 minuti e l’ex Immobile firma l’1-1 mettendo a segno il proprio 29° centro stagionale. Al 73’ il sorpasso della Lazio: è Parolo a segnare il gol dell’1-2 approfittando anche di una deviazione di Bremer. Il risultato non cambierà fino al 90°, nonostante qualche timido accenno di reazione granata. Con questa vittoria, la Lazio consolida il secondo posto in classifica con 68 punti in attesa degli impegni di Juventus e Inter.

Torino-Lazio 1-2 | Tabellino

TORINO (3-5-2): Sirigu; Lyanco, Nkoulou, Bremer (35′ st Millico); De Silvestri (14′ st Ansaldi), Lukic (35′ st Djidji), Rincon, Meité, Aina (25′ st Edera); Verdi (14′ st Berenguer), Belotti. A disposizione: Ujkani, Izzo, Ghazoini, Adopo, Zaza. Allenatore: Longo
LAZIO (3-5-2): Strakosha; Patric (45′ st D. Anderson), Acerbi, Radu; Lazzari (45′ st Bastos), Milinkovic, Parolo, Luis Alberto, Jony (14′ st Lukaku); Caicedo (14′ st Correa), Immobile. A disposizione: Proto, Armini, Vavro, Cataldi, Marusic, Falbo, Silva. Allenatore: Inzaghi
ARBITRO: Massa di Imperia
MARCATORI: 5′ pt Belotti (T, su rig.), 3′ st Immobile (L), 27′ st Parolo (L)
AMMONITI: Verdi (T) Immobile, Caicedo, Lukaku (L): Recupero: 3′ pt, 5′ st.

Torino-Lazio 1-2 | Video gol

I Video di Blogo

Cristiano Ronaldo live su Instagram: “Quel signore dall’Italia che dice bugie…”