Emil Audero

Il portiere dell’Inter Emil Audero ha rivelato qual è stato il segreto della squadra nerazzurra.

Emil Audero ha tracciato un bilancio della sua stagione e di quella di tutta l’Inter nel corso di una diretta Instagram sulla pagina Goalkeepermaniaofficial. “Non è semplice giocare una partita ogni tanto. La condizione di gara non la trovi facilmente. Allenarsi con gente di qualità però ti fa sempre essere attivo con la testa e approcci la partita, quando giochi, in maniera tranquilla. Di questo contesto mi porto dietro il saper stare in una grande squadra come l’Inter, e nelle squadre di alta fascia, che comporta grandi richieste“.

Vittoria Inter scudetto 2024
Vittoria Inter scudetto 2024

Sul campionato

È stata un’annata dominata come aveva fatto il Napoli. Abbiamo vinto anche con cinque giornate d’anticipo e c’era la sensazione di poter vincere il titolo. Siamo riusciti anche a non fare passi falsi quando tutti se li aspettavano e abbiamo dato una mazzata al campionato. Vittorie sporche come con Verona e Udinese ci sono state ma abbiamo fatto bene. Ho visto in squadra tanta qualità. Il gruppo è forte e unito e credo che quello sia stato il segreto. In tanti giocano insieme da anni e i nuovi sono riusciti a dare una mano tecnicamente e non solo“.

Su Sommer

È un portiere di assoluto rispetto, per tenerci bassi. È da anni che gioca nella Svizzera ma anche in campionato ha giocato sempre in squadre di media-alta fascia, la CL per lui è la normalità. Ha un’esperienza importante e si vede in tante situazioni. Poi lui ha saputo lavorare anche sui suoi difetti, come l’altezza, ha lavorato sulla reattività e si vede. E se si analizza il suo campionato ha lavorato bene sulla gestione dei piedi e le parate esibite bene, non impossibili, salvo in alcune partite in cui ha dovuto fare gli straordinari. Lui li ha fatti 4-5 gare, a mio avviso, aveva una grande difesa davanti. Ma secondo me nel suo modo di parare ha raggiunto un ottimo stato e può fare ancora bene, non è in fase calante, può ancora dare tanto. Fisicamente lui si gestisce in maniera ottima e anche se ha 35 anni non sembra li abbia“.

L’articolo Audero: “Non è semplice giocare poco, siamo riusciti a non fare passi falsi, Sommer ha lavorato sui suoi difetti” proviene da Notizie Inter.

Riproduzione riservata © 2024 - CALCIOBLOG

ultimo aggiornamento: 23-05-2024


Gudmundsson: “Sono un numero 10 meno attaccante, posso giocare in tanti ruoli”, poi l’incredibile assist all’Inter

Antonello: “La SuperLega è ormai finita, ora c’è la nuova Champions, la Serie A ha bisogno di rafforzare la presenza all’estero”