Bologna, il collaboratore tecnico di Sinisa Mihajlovic parla in vista del match di recupero di Serie A contro l’Inter.

Emilio De Leo, collaboratore tecnico di Sinisa Mihajlovic nel Bologna parla in vista della sfida contro l’Inter di recupero di Serie A. Queste le parole sulla condizione fisica: “Il dottore ha detto che stanno tutti bene. Continua l’emergenza di Dijks che a breve farà ulteriori accertamenti ma per il resto non dovrebbero esserci defezioni.

Le motivazioni: “Noi non dobbiamo farci condizionare da nulla, nemmeno da quanto successo. Non ci faremo condizionare neanche dall’ampia sconfitta dell’andata, perché se facciamo l’errore di dipendere dai condizionamenti esterni non riusciamo a fare del nostro meglio. Quello su cui dobbiamo puntare è fare del nostro meglio e non ripetere gli errori fatti all’andata.

La sfida contro i nerazzurri, cosa spinge: “Il tifoso ha il dovere di porsi degli obiettivi alti per ‘godere’ sempre di più. Quella di domani sarà un’opportunità ulteriore per concludere in maniera professionale, seria la nostra stagione e inoltre sarebbe un’ulteriore soddisfazione per noi, lo staff, i tifosi e la città. La differenza tecnica e le motivazioni sono parametri quasi oggettivi, ma ognuno di noi ha la sua dignità e questa è una cosa che va oltre questi fattori.

Aggiunge su Medel: “Da un punto di vista tecnico cambia sui compiti che vengono chiesti a determinati calciatore. Anche oggi lavoreremo con squadre miste perché tutti sappiamo cosa deve fare uno o l’altro. Se giocherà Gary dall’inizio avremo determinati obiettivi ma se non lo farà lui gli stessi obiettivi li avranno altri.” Conclude così.

Riproduzione riservata © 2022 - CALCIOBLOG

ultimo aggiornamento: 26-04-2022


Corsi si gode la vittoria col Napoli: “Emozione grandissima”

Verso Bologna-Inter, nerazzurri con tre indisponibili