Zlatan Ibrahimovic

Il giornalista di Sky Sport Peppe Di Stefano ha sottolineato gli effetti benefici del ritorno dello svedese.

Peppe Di Stefano ha parlato di Milan al canale YouTube di Carlo Pellegatti. “I grandi giocatori vogliono vincere. A volte puoi guadagnare, per assurdo, 500mila euro in meno e magari rischiare di vincere la Champions League. Brahim Diaz sapeva benissimo che avrebbe avuto un parco di giocatori davanti per cui magari avrebbe potuto giocare un minuto, o dieci minuti in una partita, ma sapeva di poter correre per grandi obiettivi, e quest’anno ha vinto le cose più belle che potesse vincere: LaLiga e la Champions League”.

Paulo Fonseca
Paulo Fonseca

I prossimi obiettivi

Il Milan deve tornare ad essere quella cosa lì. E’ chiaro che l’estate scorsa è stata un’estate di rinunce a grandi giocatori, Tonali, ed a un dirigente come Paolo Maldini, che al di là del valore di dirigente ha rappresentato tanto per il club, l’inserimento di Ibra ha creato ancora di più e maggiore, ha restituito il senso di appartenenza che forse la scorsa estate si era un po’ perso con l’addio di personaggi e uomini come Paolo Maldini”.

La constatazione

Adesso io te l’ho detto, te lo ripeto, questa è un’estate chiave per il Milan, perché bisogna capire che tipo di percorso vuoi fare. L’ambizione la sappiamo tutti, che è vincere, bisogna capire adesso che squadra vuoi percorrere: se vuoi percorrere un’autostrada dove fai molto più in fretta o se vuoi percorrere una statale dov’è molto più lenta e dove chiaramente ci sono molte più complicazioni ma allo stesso tempo è molto più semplice percorrere una statale piuttosto che un’autostrada. Vedremo, io credo che siamo ancora all’annuncio di Ibra di Fonseca, siamo alla conferma di Jovic in attacco, ma il mercato del Milan deve ancora partire”. 

L’articolo Di Stefano: “L’inserimento di Ibra ha restituito senso di appartenenza, ecco perché è un’estate chiave per il Milan” proviene da Notizie Milan.

Riproduzione riservata © 2024 - CALCIOBLOG

ultimo aggiornamento: 19-06-2024


Yazici: “La mia tripletta al Milan ha lasciato un segno, lusingato del suo interesse, ecco cosa posso dire su Fonseca”

Pellegatti: “Emerson Royal è vicinissimo ma il Milan non chiude per un motivo, critiche a Cardinale? Ecco cosa rispondo”