Reclamo del Cile alla FIFA in quanto l’Ecuador avrebbe schierato nelle sue partite un giocatore di nazionalità colombiana.

La FIFA apre un procedimento contro il L’Ecuador per aver schierato un giocatore colombiano e quindi con falsa nazionalità nel doppio match contro il Cile. La denuncia parte dalla federazione cilena stessa, ed è stata accolta dalla Fifa.

La speranza del Cile è di vedere modificata la classifica con la sconfitta a tavolino nei match dove ha giocato il calciatore.

IM_pallone_serie_A_2020
IM_pallone_serie_A_2020

Questo il comunicato: “Come recentemente confermato dalla FIFA, la Federcalcio cilena ha sporto denuncia alla Commissione Disciplinare della FIFA avanzando una serie di accuse riguardanti la possibile falsificazione degli atti di concessione della nazionalità ecuadoriana al giocatore Byron David Castillo Segura, nonché la possibile ineleggibilità del suddetto giocatore a partecipare a otto partite di qualificazione della Nazionale per i Mondiali in Qatar.

Aggiunge la nota: “Alla luce di quanto sopra, la FIFA ha deciso di avviare un procedimento disciplinare in relazione alla potenziale ineleggibilità di Byron David Castillo Segura nelle suddette partite. In questo contesto, la FEF e la Federcalcio peruviana (in realtà cilena, nda) sono state invitate a presentare le loro posizioni alla commissione disciplinare della FIFA“. Insomma vedremo come andrà a finire.

Riproduzione riservata © 2022 - CALCIOBLOG

ultimo aggiornamento: 11-05-2022


Juventus-Inter: ecco il ricavo dalla vincita della Coppa Italia

Julio Cesar: “Non c’è una favorita in Coppa Italia”