L’amministratore delegato del Monza tra una battuta e l’altra parla di diversi attaccanti che sono accostati ai brianzoli.

A margine della presentazione di prima e seconda maglia del Monza Adriano Galliani è stato intervistato sugli obiettivi di mercato. Il decimo posto non è né un obiettivo minimo né un obiettivo massimo, è un obiettivo che è giusto darsi. A me piace molto dare obiettivi, nonostante dicono che porti sfortuna. Sorrido perché ricordo un weekend romantico tra me e Ariedo Braida, nascosti in un albergo a Sarajevo nel tentativo di anticipare la concorrenza per Dzeko: sono passati 11 anni se non sbaglio, ma arrivò il ciclone Manchester City e si portò via Dzeko con 40 milioni di euro”.

Edin Dzeko

Un pensiero a Icardi lo abbiamo fatto? Non abbiamo fatto un pensiero su nessuno. Il presidente del Barcellona, Joan Laporta, una volta mi disse: ‘Le notizie del mercato non smentirle, lasciale andare’. Non ci sentiamo offesi quando sentiamo i nomi di Barrow, di Dzeko o di Icardi. Contatti con Pinamonti? Ci sono stati. Basta, nient’altro. E’ certo che ci piace. E’ un po’ caro, ma piace. E’ un ragazzo italiano, ha le caratteristiche che piacciono alla proprietà del Monza: l’unico difettuccio è che è un pochino caro. Al momento non abbiamo pensato ad Andrea Belotti. Sappiamo che è libero. Ma cerchiamo una prima punta con caratteristiche tecniche diverse“.

Riproduzione riservata © 2022 - CALCIOBLOG

ultimo aggiornamento: 08-07-2022


Il Chelsea trova il sostituto di Lukaku

Fiorentina: ecco il successore di Odriozola