L’amministratore delegato del Milan Ivan Gazidis ha parlato di alcuni temi scottanti riguardanti Milan e Serie A.

Il dirigente del Milan Ivan Gazidis si è espresso su Zlatan Ibrahimovic sul razzismo in un’intervista alla CNN. “Zlatan è consapevole che ogni anno che passa ha bisogno di adattare il suo fisico per continuare ad essere un giocatore importante. Mi auguro che, quando deciderà di smettere di giocare, disputi la sua ultima partita con la maglia del Milan. Abbiamo un rapporto speciale con Zlatan, ha dato davvero tanto a questa società e in particolare a tutti i giovani che stanno crescendo in questo club”.

IM_Ivan_Gazidis_2
IM_Ivan_Gazidis_2

Credo che il calcio rifletta i problemi della società, ma anche che abbia il compito di fare da guida verso un cambiamento in positivo e di fornire buoni esempi. Oggi il calcio è un settore dominato dagli uomini: ritengo che una delle prossime sfide sia lottare per renderlo un ambiente più inclusivo e diversificato. Quando ci sono episodi di razzismo all’interno degli stadi le sanzioni devono essere adeguate e ritengo che siano gli stessi club a dover affrontare le conseguenze di questo, perché non c’è nessun altro in grado di lavorare efficacemente per risolvere il problema. Comunque devo dire che, se guardiamo agli ultimi due-tre decenni, il calcio è stata una forza positiva su questo tema“.

Riproduzione riservata © 2022 - CALCIOBLOG

ultimo aggiornamento: 11-02-2022


Il nuovo ruolo rilancia Morata

Verso Napoli-Inter, Spalletti: “Gara importante. Nessuna rivincita personale”