Il vice di Gian Piero Gasperini all’Atalanta, Tullio Gritti, recrimina su diversi episodi arbitrali al termine del rocambolesco 4-4 col Torino.

Tullio Gritti analizza il pareggio ottenuto col Torino e molteplici decisioni della terna arbitrale ai microfoni di DAZN. “Eravamo consapevoli che il Torino ci avrebbe creato dei problemi. E’ stata una bella partita, sul gol del loro vantaggio ci poteva essere uno sgambetto di Praet su Djimsiti, è difficile pensare che un giocatore cada da solo… E il nostro giocatore sostiene di essere stato sgambettato”.

Duvan Zapata Atalanta
Duvan Zapata Atalanta

Questo aveva messo la partita in salita ma siamo stati bravi e l’abbiamo raddrizzata subito, ma poi il primo rigore per loro, mi sembra molto tirato, Freuler senza volerlo urta Sanabria che allarga il gomito. I loro due rigori sono stati subito fischiati, il nostro sono dovuto andare a vederlo. E’ un eufemismo dire che non siamo contenti dell’arbitraggio. Ormai finisce sempre così, ci si trova a parlare di queste situazioni. Quest’anno di queste situazioni ne abbiamo vissute un parecchie e molte sono passate inosservate. Forse perché siamo l’Atalanta, forse perché diamo fastidio se siamo fra le prime posizioni. Però ci hanno tolto dei punti che ci avrebbero dato la possibilità di lottare per traguardi più importanti ma purtroppo è andata così. Valutiamo queste situazioni con la consapevolezza che bisogna provare ad andare avanti“.

Riproduzione riservata © 2022 - CALCIOBLOG

ultimo aggiornamento: 28-04-2022


Budel: “Il Napoli ad Empoli mi ha scioccato”

Sansone: “Normale giocarsi tutte le partite, avevo visto il pallone lungo e ci ho creduto”