Il tecnico dell’Inter Simone Inzaghi nel commentare la vittoria di ieri contro l’Hellas riprende quella della settimana scorsa contro la Juventus.

Simone Inzaghi esprime il suo parere a DAZN riguardo il 2-0 rifilato all’Hellas Verona. “Questa gara l’avevamo preparata bene. Sapevamo che il Verona veniva da una striscia positiva. Sapevamo della loro forza, sono il secondo miglior attacco del campionato. Sapevamo di dover approcciare bene alla gara e nel primo tempo abbiamo fatto bene. Poi nel secondo tempo abbiamo gestito, abbiamo avuto occasioni, un tiro loro di Ceccherini. Ma la gara è stata quella che dovevamo fare, dovevamo dare un segnale importante di continuità dopo la vittoria a Torino”.

Nicolò Barella
Nicolò Barella

Mancano ancora tante gare, ma ho visto ottimi segnali. Penso che Dimarco abbia caratteristiche molto importanti. A Napoli aveva fatto bene e Bastoni aveva fatto un tour de force, ho l’obbligo di fare delle scelte ed era la partita dove serviva anche Dimarco. Conta tanto la testa. Nelle ultime partite non erano arrivati i risultati, la testa era pesante, non arrivava la vittoria e non riuscivamo a giocare più come prima. Ci sono stati dei periodi difficili per tutte le squadre in lotta con noi. Adesso siamo stati bravi a vincere una gara importantissima a Torino e dovevamo dare seguito a quella vittoria”. 

Riproduzione riservata © 2022 - CALCIOBLOG

ultimo aggiornamento: 10-04-2022


Tudor: “L’Inter era full gas nel primo tempo, devo vedere se ci abbiamo messo del nostro”

Thiago Motta soddisfatto del pari di Empoli