L’allenatore dell’Inter Simone Inzaghi è soddisfatto della vittoria e crede ancora nella conquista dello Scudetto nonostante un po’ di stanchezza nella sua squadra.

Simone Inzaghi ha commentato la vittoria interista a DAZN. “È stata una grande prova di carattere e personalità contro una squadra in salute che ad aprile aveva fatto più punti di tutti dopo di noi. Siamo stati bravissimi, abbiamo dimostrato di non voler mollare. Ringrazio i nostri tifosi, sembrava di giocare a San Siro. Il loro gol ci ha fatto abbassare leggermente, ma siamo sempre rimasti in partita senza rischiare nulla”.

Siamo al 1° maggio, abbiamo fatto 50 partite, è normale non essere brillantissimi, poi veniamo da sette partite giocate in tre settimane con il recupero di Bologna e la semifinale di Coppa Italia. Ma siamo in salute e vogliamo crederci fino alla fine, adesso pensiamo all’Empoli e poi alla finale di Coppa Italia. Giocare prima o dopo è indifferente, ormai siamo abituati, il calcio moderno è questo. Inter sempre ‘pazza’? Se essere pazzi vuol dire arrivare agli ottavi di Champions dopo 11 anni, vincere una Supercoppa dopo 11 anni, andare in finale di Coppa Italia ed essere in corsa per lo scudetto fino alla fine mi tengo la ‘pazzia’”.

Riproduzione riservata © 2022 - CALCIOBLOG

ultimo aggiornamento: 02-05-2022


Tomori: “Siamo molto felici, bello subire pochi goal”

Cioffi: “C’è rammarico ma siamo stati bravissimi”