La dirigenza della Juventus in parte ha già un nome preferito a quello di tutti gli altri, ed è quello di Roberto De Zerbi.

Che Roberto De Zerbi piaccia alla Juventus non è un mistero. Giovane tecnico, preparato, con una forte esperienza in Ucraina dove avrebbe senza lo stop del campionato, vinto praticamente tutto (con già Supercoppa in bacheca). Poi ci sono i costi, ridotti, ridottissimi rispetto a qualsiasi top manager in circolazione. Ogni riferimento non è puramente casuale su Zidane e Tuchel che pretenderebbero anche più dello stipendio dell’attuale Allegri, senza dimenticare Pochettino che resta sullo sfondo, anche quello non proprio alla mano come costo.

Arrivabene Nedved

Se da una parte della dirigenza questo nome stuzzica la fantasia di metterlo nella panchina bianconera, altri come il presidente nutrono ancora fiducia su Max Allegri, fiducia che però comincia a vacillare pericolosamente. La partita con il Monza è un grande sparti acque per la stagione bianconera, soprattutto per la risposta emotiva che si ci aspetta dai giocatori, non poco, ma anche l’eventuale vittoria ritarderebbe un destino già segnato da tempo. De Zerbi non aspetterà a lungo, la Premier League chiama e anche la Liga. Oltre questo c’è da sciogliere la questione superlega dove il tecnico si era espresso pesantemente contrario.

Riproduzione riservata © 2022 - CALCIOBLOG

Juventus

ultimo aggiornamento: 16-09-2022


Calciomercato Milan: la pista Ziyech non tramonta, le ultime

Spezia Sampdoria, i convocati di Giampaolo: Colley ce la fa