L’allenatore del Liverpool Jurgen Klopp inizia a preparare la partita più importante dell’anno che si giocherà sabato contro il Real Madrid.

Nella marcia di avvicinamento alla finale di Champions League anche le parole dette sono un dettaglio non trascurabile: Jurgen Klopp al sito della UEFA non ha voluto sentire parlare di vendetta e rivincita. “Il Real è una squadra di livello mondiale che sa come vincere. Nel 2018 a Kiev abbiamo giocato contro di loro in finale e abbiamo perso. Ovviamente vogliamo mettere le cose a posto, ma non può essere il nostro pensiero principale. Se andiamo lì e pensiamo a cose come “Rivincita! Vendetta!”, non va bene, non funziona così”. 

Champions League
Champions League

Non siamo così, siamo arrivati in finale in un modo diverso. Dobbiamo giocare come sappiamo ed è quello che proveremo a fare. Il centrocampo delle squadre che si sono affrontate nel 2018 è rimasto pressoché invariato. La loro difesa è cambiata molto. In attacco non c’è Cristiano Ronaldo, è vero, ma Benzema è ancora lì, con giovani brasiliani molto forti e tutto il resto, quindi rimane una grande squadra. Sicuramente è un bene aver già giocato qualche finale. L’ho detto dopo aver vinto contro il Tottenham: in tutte le finali precedenti, avevamo giocato meglio ma abbiamo perso. Dobbiamo imparare a vincere le finali a volte ci siamo riusciti, magari non in Champions, ma altre volte. Siamo più esperti e direi che va bene così“.

Riproduzione riservata © 2022 - CALCIOBLOG

ultimo aggiornamento: 26-05-2022


Mourinho: “Speciale vincere quando nessuno se lo aspetta”

Salah e Mané illustrano il loro futuro