esultanza gol Henrikh Mkhitaryan

Il centrocampista dell’Inter Henrikh Mkhitaryan è contento dello Scudetto conquistato ma è desideroso di essere più incisivo in zona goal.

Henrikh Mkhitaryan ha parlato un po’ di sé stesso ad Armenian Soccer a cominciare dal ritorno nel suo paese natale. “Mi è mancato tutto. La città, il paese, la mia famiglia, gli amici, il cibo armeno… Non andavo in Armenia da due anni. Mia figlia è nata l’estate scorsa e non siamo potuti venire. C’è stata una grande svolta. 2 anni sono troppi per me. Venivo sempre se possibile, questa volta non ha funzionato. Sono venuto dopo 2 anni”.

Henrikh Mkhitaryan
Henrikh Mkhitaryan

L’orgoglio

Sono davvero felice di poter ancora essere un modello sia per le generazioni più anziane che per quelle più giovani. Vuol dire che sono ancora in forma per il calcio, per i ragazzi che vogliono giocare a calcio. Anche io cerco di fare tutto il possibile per essere all’altezza delle aspettative, e sono loro che mi danno la forza e la motivazione per poter giocare ad alto livello e danno loro motivi per essere felici e orgogliosi di me”.

Il rammarico

Sono sempre stato un massimalista e continuo ad esserlo, indipendentemente dal ruolo che ricopro. Ho segnato solo 2 gol quest’anno e mi dispiace molto perché so che avrei potuto fare di più, ma non mi lamento perché l’obiettivo generale della nostra squadra era vincere lo scudetto, cosa che abbiamo fatto. Sono diventato anche il miglior assist man della squadra, ma le mie ambizioni personali sono sempre alte. Voglio avere più gol e assist nel mio curriculum per la prossima stagione”.

L’articolo Mkhitayan: “Spiace aver segnato solo 2 goal ma sono il miglior assistman, ecco cosa voglio dalla prossima stagione” proviene da Notizie Inter.

Riproduzione riservata © 2024 - CALCIOBLOG

ultimo aggiornamento: 01-07-2024


Palmeri: “Le frasi di Spalletti contro l’Inter sono gravissime, i giocatori potrebbero ricordarselo in futuro”

Inter, Facchetti replica a Sacchi: “Basta dal lezioni, nel 1996 la tua Italia…”