Arrigo Sacchi

L’ex allenatore Arrigo Sacchi prova a chiarire alcuni aspetti del nuovo progetto rossonero.

Arrigo Sacchi sulla Gazzetta dello Sport ha parlato del nuovo Milan di Fonseca non nascondendo qualche dubbio sul mercato. “Innanzitutto partiamo dall’allenatore: Paulo Fonseca. L’ho seguito quando era in Ucraina allo Shakhtar Donetsk: lì aveva fatto bene. Poi è venuto in Italia, alla Roma, ma è sempre difficile giudicare un tecnico che sbarca nell’ambiente giallorosso. Al Lilla, dove ha ottenuto un quinto e un quarto posto. Io non riesco a dare un giudizio senza averlo visto all’opera e mi sembra anche di poter aggiungere che i tifosi rossoneri dovranno avere pazienza, perché non si costruisce un palazzo dall’oggi al domani”.

Paulo Fonseca
Paulo Fonseca

Sul prossimo attaccante

“Adesso siamo nel pieno del calciomercato ed è necessario che i dirigenti seguano le indicazioni dell’allenatore per allestire la squadra che lui ha in mente. Leggo che i rossoneri, per il ruolo di centravanti, pensano a Lukaku o a Zirkzee, e allora mi viene da dire: sono due attaccanti completamente diversi tra loro. Possibile che tutt’e due facciano al caso del Milan? O scegli Lukaku o scegli Zirkzee“.

L’importanza dell’allenatore

“Ecco, mi piacerebbe conoscere, sull’argomento, l’opinione di Fonseca. Gli piace di più un tipo alla Lukaku o un tipo alla Zirkzee? Lo stesso discorso potrei farlo per altri ruoli e conduce alla seguente conclusione: soltanto l’allenatore, in base allo stile e al gioco che vuole dare alla squadra, sa quali sono gli elementi adatti. Dunque mi aspetto che Fonseca incida parecchio nel mercato dei rossoneri“.

Riproduzione riservata © 2024 - CALCIOBLOG

ultimo aggiornamento: 06-07-2024


Orlando: “Fonseca ha fatto bene a Roma e in Ucraina ma ora deve tirar fuori qualcosa in più”

Milan: la curva non sarà presente al primo giorno di ritiro, continua la contestazione?