Sergio Conceicao

Il giornalista di O Jogo Francisco Sebe ha descritto le idee di calcio dell’allenatore portoghese accostato ai rossoneri.

Francisco Sebe ha parlato di Sergio Conceicao a MilanNews. “L’informazione che circola – e trasmessa dal presidente uscente Pinto da Costa – è che il rinnovo firmato da Sérgio Conceição potrà essere annullato senza alcun costo per il FC Porto e per lo stesso allenatore, ora che André Villas-Boas ha assunto la presidenza del club. Pertanto, se le parti capiscono che è meglio seguire strade diverse non dovrebbero esserci ostacoli”.

Il faccia a faccia

Solo dopo l’annunciato incontro tra Sérgio Conceição e Villas-Boas si potranno tirare le somme. Il nuovo presidente ha un progetto diverso da quello finora in vigore nel club e bisognerà capire se rientra nelle intenzioni di Conceição”.

Zlatan Ibrahimovic
Zlatan Ibrahimovic

L’idea di calcio del portoghese

“Sérgio Conceição si è sempre dimostrato un sostenitore del classico 4-4-2, con una coppia di attaccanti (uno più mobile, che nelle ultime stagioni era Taremi) e un doppio perno a centrocampo. Tuttavia, soprattutto in questa stagione, ha già dimostrato di essere tatticamente flessibile. Da gennaio, il Porto gioca col 4-2-3-1 o il 4-3-3 mantenendo in ogni circostanza un principio non negoziabile: aggressività con e senza palla, non dare per persa nessuna giocata. Questo è il suo marchio di fabbrica”.

Un eventuale arrivo al Milan

“Essere un allenatore del Porto è sinonimo di lavorare con la costante pressione di diventare campione. A Sérgio Conceição piace questo ambiente sotto pressione ed è un allenatore ambizioso. Penso quindi che, se seguirà la strada del Milan, sarà pronto a raccogliere le sfide che gli si presenteranno”.

L’articolo Sebe: “Conceicao giocava col 4-4-2 ma ora è molto flessibile, sarebbe pronto per la sfida Milan” proviene da Notizie Milan.

Riproduzione riservata © 2024 - CALCIOBLOG

ultimo aggiornamento: 10-05-2024


Milan: un grande 9 per lottare con l’Inter per lo Scudetto

Cardone: “Grave se i giocatori non capiscono l’importanza del derby, Zirkzee in parte mi ricorda Ibrahimovic”