Sarà una domenica dalle mille emozioni per la Serie A che chiude il ciclo di settembre con una settima giornata per cuori forti

La Serie A si gioca le sue ultime carte prima di un paio di settimane di meritato riposo e concedere spazio alla Nazionale di Roberto Mancini. E non saranno carte banali, tutt’altro, perché tra scontri diretti e panchine bollenti l’ultima domenica d’estate sarà da batticuore.

Si parte all’ora di pranzo con il lunch match nel quale l’Inter di Simone Inzaghi ha l’obbligo di trovare continuità dopo il successo di Plzen. Ma di fronte l’avversario forse più scomodo del mese, ovvero la rivelazione Udinese, reduce da quattro successi consecutivi.

Il pomeriggio, poi, è terreno di riscatto per chi sta soffrendo e vede il cielo oscurarsi sulla propria panchina. Max Allegri non può davvero sbagliare la trasferta di Monza, così come Italiano potrebbe veder precipitare la situazione se la sua Fiorentina bucasse l’appuntamento contro il Verona. E che dire del buon Sarri, alla ricerca della “vera” Lazio dopo il disastro danese con annesso sfogo pruriginoso.

Il meglio, però, arriverà in serata con Roma e Atalanta a giocarsi il ruolo di prima outsider-Scudetto nello scontro diretto dell’Olimpico e infine con il big match tra Milan e Napoli che inizierà a testare le reali ambizioni di Spalletti e i suoi. Che domenica bestiale…

L’articolo Serie A, da Allegri a Spalletti è una domenica bestiale proviene da Calcio News 24.

Riproduzione riservata © 2022 - CALCIOBLOG

feed

ultimo aggiornamento: 18-09-2022


Terzic: «Ogni anno scrivono di me che me ne vado, ma rimango sempre a combattere per un posto»

Le prime pagine dei quotidiani sportivi di oggi – 18 settembre