Nicolò Barella

L’ex centrocampista Marco Tardelli ha criticato la condizione generale degli azzurri.

Marco Tardelli ha detto la sua su Italia-Croazia e sull’Europeo disputato dagli azzurri, inevitabile non parlare anche degli interisti; ecco le sue impressioni. “Partiamo dal sistema di gioco: quello usato contro la Croazia ha quasi funzionato, anche se qualche rischio c’è stato. Nel complesso Spalletti ha trovato un equilibrio con due esterni così, ma è un equilibrio più difensivo che offensivo“.

Cosa manca

Serve più determinazione. Non ne ho vista nelle prime tre partite: non abbastanza, neanche con la Croazia. Finora mi è sembrato un centrocampo un po’ assente: di idee e di qualità. Non abbiamo il reparto che ci piaceva tempo fa, nonostante uno come Barella, che come si sa io adoro“.

Alessandro Bastoni
Alessandro Bastoni

Sottotono

Un po’ sì, ma mica solo lui: anche Jorginho, Pellegrini, Frattesi. Un po’ troppi centrocampisti, insomma. Ma è un discorso abbastanza generale: fra i titolari, al di là di Donnarumma, i giocatori più all’altezza sono stati due difensori, Bastoni e Calafiori. Un centrocampo tutto sommato lento come quello della Croazia è stato aggredito poche volte in velocità“.

Il cambio

Fagioli per Jorginho? D’istinto dico sì: se è stato convocato, rinunciando a Locatelli, c’è uno scopo dietro. O magari c’era, non so se esiste ancora: questo può dirlo solo Spalletti che vede i giocatori tutti i giorni, li pesa dal punto di vista fisico, tecnico, ma anche psicologico“.

L’articolo Tardelli: “Il centrocampo è sottotono, anche Barella che adoro, i più all’altezza sono due difensori” proviene da Notizie Inter.

Riproduzione riservata © 2024 - CALCIOBLOG

ultimo aggiornamento: 27-06-2024


Valentini: “Mi aspetto di più dai centrocampisti, in campionato Dimarco è un diavolo”

Inter, Condò esalta Thuram: “Fa cose che servirebbero a Mbappé”