Calciomercato: tutti vogliono Matej Vydra, altro gioiellino dei Pozzo

Grappoli di reti in Championship (la Serie B inglese) agli ordini di Gianfranco Zola valgono al ceko Vydra, classe 1992, le forti attenzioni di almeno cinque club di primissima fascia. A gongolare ancora una volta è la famiglia Pozzo detentrice del cartellino, interamente dell'Udinese, che ha avuto la geniale idea di dargli spazio e chance a Watford.

Il bello viene adesso, grazie a una valutazione che tocca già gli 8/9 milioni di euro e alle prime avance ufficiali di Chelsea e Manchester City con tanto di lettere di intenti giunte nella sede friulana. A questo punto la Roma, che già aveva provato la mossa a gennaio dopo l'infortunio occorso a Destro, pare molto più lontana dall'obiettivo e anzi si dice che tra le italiane sia Juventus che Napoli abbiano già mosso le rispettive diplomazie.

Attenzione, però: Vydra potrebbe anche rimanere dov'è, condizione che si potrebbe verificare con il contemporaneo evento della promozione in Premier e la permanenza per nulla scontata di Zola alla guida del club. D'altronde l'Udinese punta a cederlo tra un anno e mezzo, convinta del fatto che l'attaccante (pallino di Guidolin che però non poteva garantirgli spazio) possa ulteriormente crescere nelle qualità, nei gol e quindi nel valore: un anno di Premier sarebbe meglio ancora che un anno di Serie A secondo le idee della proprietà friulana.

Quel che è certo è che a questo punto sarà comunque bagarre già a giugno, ma l'Udinese rimescolerà le carte a partire proprio dalla conduzione tecnica e dalle decisioni che verranno prese sul conto di Luis Muriel: difficile che i Pozzo rinuncino ad almeno una cessione per monetizzare e in questo momento soltanto forse Danilo e Basta possono portare soldi freschi escludendo le due star d'attacco, appunto Vydra e Muriel, ancora giovani e con ampi margini di miglioramento.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail
6 commenti Aggiorna
Ordina: