Mourinho: “All’Inter, ma non l’anno prossimo”. Perché qualcuno ci credeva davvero?

José Mourinho non tornerà all’Inter nella prossima stagione, lo dice lui stesso alla fine di Real – Galatasaray 3-0. Più probabile l’ipotesi Chelsea o PSG, ma qualcuno ci era davvero cascato?

di

Alla fine ha parlato direttamente lui, sincero come sempre. Tocca direttamente a José Mourinho il compito di mettere a tacere le voci che riferivano di un possibile ritorno dello Special One in nerazzurro nella prossima stagione. L’allenatore del Real Madrid ha trovato il tempo di smentire ai microfoni delle tv italiane dopo la tranquillizzante vittoria dei suoi nei quarti di finale di Champions League contro il Galatasaray. Mourinho ha smentito la possibilità che sia l’Inter il suo approdo nell’immediato futuro lasciando aperte le altre strade (l’altro ritorno, quello al Chelsea, senza dimenticare la possibilità del Paris Saint Germain):

Un giorno tornerò sicuramente all’Inter ma non l’anno prossimo. Il cuore mi dice che prima o poi mi rivedrete a Milano, ma mi dice anche che tornerò in Inghilterra. Dove vado? Sicuramente il mio prossimo club non sarà l’Inter.

Insomma, aveva ragione Andrea Stramaccioni quando, in maniera piuttosto curiosa visto il suo ruolo attuale (e futuro?) invitava in conferenza stampa i giornalisti a “non illudere i tifosi” con voci sul ritorno dell’allenatore più amato e più vincente degli ultimi 50 anni della storia interista. Sembrava quasi il discorso di uno che si farebbe immediatamente da parte in quel caso, ma al di là dell’evidente venerazione dello stesso “Strama” per Mourinho il tecnico romano, che conosce giocoforza le questioni nerazzurre dall’interno, sapeva perfettamente che anche se non dovesse essere confermato lui in panchina non arriverebbe un allenatore dalle pretese milionarie come lo Special One.

L’Inter ha avviato un progetto completamente nuovo, anzi c’è la concreta possibilità che Moratti sostituisca anche Marco Branca proprio per accelerare la transizione verso una rosa sempre più giovane, sempre meno costosa e (possibilmente) vincente. Per Mourinho ci sarà tempo, anche perché se José promette c’è da credergli. Quei pochi tifosi nerazzurri che erano “cascati” nel trappolone mediatico dell’affascinante ritorno immediato ci rimarranno male, ma sono davvero così tanti?

I Video di Calcioblog

Ultime notizie su Allenatori

Tutto su Allenatori →