Ufficiale: Benitez è il nuovo allenatore del Napoli

Adesso è ufficiale, sarà lo spagnolo Rafael Benitez a raccogliere l'eredità di Walter Mazzarri sulla panchina del Napoli. Se ne parlava già da qualche giorno quando Bigon e De Laurentiis sono volati a Londra per parlare con l'entourage del tecnico che ha appena concluso la sua esperienza con il Chelsea. L'annuncio è arrivato via Twitter come promesso subito dopo l'ultima giornata di campionato dall'eclettico presidente napoletano, che ha condiviso sul proprio profilo una foto mentre stringe la mano a Benitez accompagnata da una frase: "Rafa Benitez è il nuovo allenatore del Napoli. Un uomo di grande esperienza internazionale. Un leader".

Una scelta coraggiosa da parte del Napoli, perché è vero che Benitez è un allenatore di caratura internazionale, ma è anche vero che da quando ha lasciato Liverpool non è più riuscito a trovare una sua dimensione, allenando solo per pochi mesi prima l'Inter e poi il Chelsea, dove non è mai riuscito a conquistare critica e pubblico. Con l'arrivo di Benitez è lecito aspettarsi una piccola rivoluzione sul mercato, aldilà di quello che riguarda il caso Cavani, perché il tecnico spagnolo ha un'idea di calcio piuttosto diversa da quella di Mazzarri essendo storicamente legato al 4-4-2.

Ci si augura che almeno questa volta Benitez non abbia commesso l'errore fatto con l'Inter, quando firmò un contratto con una società per nulla intenzionata ad accettare i suoi suggerimenti di mercato. Questioni tattiche a parte, De Laurentiis si augura che Benitez riesca a ripetere i 'miracoli' di Valencia, dove vinse due scudetti ed una Coppa Uefa, e magari anche quelli di Liverpool, alla guida del quale riuscì a vincere la Champions League nel 2004-2005, arrivando in finale sempre nella stessa competizione anche nel 2006/2007.

Vedremo se anche a Napoli Benitez riuscirà a far sognare i tifosi.


© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail
12 commenti Aggiorna
Ordina: