Il Torino passa in vantaggio al 17’ con la sponda di Singo per l’incornata di Sanabria. Lo stesso Sanabria potrebbe raddoppiare ma sbaglia a tu per tu con Consigli. In generale si vede tanto Torino e poco Sassuolo; i granata colpiscono ben tre legni. Gli ospiti restano sempre in partita pareggiando a 2 minuti dalla fine con l’unico tiro in porta della loro gara realizzato da Raspadori; la gara finisce 1-1. 

verona juventus positivo hellas

A Napoli c’è il netto dominio territoriale dei padroni di casa contro una Salernitana che bada molto a difendere e poco ad attaccare. Annullato inizialmente un goal a Juan Jesus che poi viene convalidato dopo un controllo al V. A. R. al 17’. Alla prima occasione al 33’ gli ospiti pareggiano in contropiede grazie al goal di Bonazzoli, ma poco prima dell’intervallo Mertens segna il 2-1 dal dischetto. Il 3-1 lo mette a segno Rrahmani ad inizio ripresa, mentre al 52’ i granata restano in 10 e gli azzurri vanno sul definitivo 4-1 grazie al goal del capitano Insigne sempre dal dischetto. 

A La Spezia nei primi 45 minuti succede veramente poco, si tratta di una gara molto tattica. Nella seconda frazione Caputo colpisce il palo poco prima della rete di Verde che porta avanti i padroni di casa. I blucerchiati chiudono la gara anche in 10 per l’espulsione di Ekdal e finiscono per perdere il derby ligure col minimo scarto; lo Spezia conquista 3 punti importantissimi in chiave salvezza. 

Riproduzione riservata © 2022 - CALCIOBLOG

ultimo aggiornamento: 23-01-2022


Dzeko si è ripreso l’Inter

Serie A, I numeri di Empoli-Roma