David Villa all'Atletico Madrid a prezzo di saldo, dove erano i club italiani?

La notizia di oggi in Spagna è il passaggio di David Villa all'Atletico Madrid per appena 5.1 milioni di euro pagabili in tre anni. El Guaje lascia così Barcellona dopo tre stagioni nelle quali ha vinto tutto, dando un buon contributo alla causa, in particolar modo prima della frattura della tibia della gamba sinistra nel Mondiale per Club del dicembre 2011. Reduce dall'infortunio, l'anno scorso ha perso il posto da titolare ma è comunque riuscito a mettere insieme 40 presenze stagionali grazie a sostituzioni e turn over, segnando ben 16 gol, non esattamente il bottino di un attaccante di scorta.

Con l'arrivo di Neymar in blaugrana si erano ristretti ulteriormente gli spazi per lui, che ha così deciso di lasciare il club catalano per giocare da titolare e venire convocato per i Mondiali in Brasile della prossima estate. Già la scorsa estate si era parlato di un interesse per lui di diverse squadre italiane, Juventus in testa, ma le cifre che si leggevano sui giornali (15-18 milioni) erano troppo alte per un giocatore di 31 anni reduce da un infortunio e lontano dal campo da 6 mesi.

Adesso però la situazione è cambiata perché il giocatore ha dimostrato di aver recuperato dall'infortunio, convincendo anche Del Bosque a convocarlo per la Confederations Cup nonostante non fosse più un titolare inamovibile al fianco di Messi come nella stagione 2010/2011. A queste cifre, tenendo ben presente che sicuramente Villa non percepirà uno stipendio basso (sui 4 milioni di euro), poteva far comodo anche a molte italiane; ad esempio la Lazio, che cerca da tempo una punta da affiancare a Klose, avrebbe risolto parecchi problemi con Villa.

Misteri del calciomercato italiano, in crisi di soldi ma anche di idee. L'Atletico Madrid intanto gongola perché si è assicurato un grande campione, con almeno un paio di stagioni nelle gambe, per un 'tozzo di pane'.

  • shares
  • Mail
28 commenti Aggiorna
Ordina: