Galliani: "Robinho resta al Milan, Honda potrebbe arrivare a gennaio"


Adriano Galliani, ai microfoni di Sky Sport 24, a margine della presentazione delle nuove divise del Milan per la stagione 2013/2014, ha chiuso definitivamente il capitolo legato all'eventuale cessione di Robinho al Santos. Il brasiliano resterà al Milan almeno per un'altra stagione perché non è stato raggiunto un accordo tra le due società. Due giorni fa l'amministratore delegato rossonero espresse un parere diverso, lasciando aperta una piccola porta per il trasferimento dell'attaccante in Brasile: "Il mercato brasiliano è aperto fino al 20 luglio. O va entro quella data oppure resta. Non facciamo mai numeri, ma c'è una ipotesi: un discorso è se uno paga tutto e subito o se paga a rate, le condizioni di pagamento influiscono".

Qualche ora fa, durante l'evento legato alla nuova maglia del Milan, ha spiegato che l'operazione non andrà in porto:

"Robinho indosserà questa maglia anche nella prossima stagione, volevo sottolineare che non ha mai chiesto di essere ceduto, ha chiesto di tornare a casa, ovvero nella città di Santos. Non è stato raggiunto un accordo economico con il club brasiliano e Robinho è ben felice di restare con noi. Non ci sono margini per riaprire la trattativa, siamo rimasti in buonissimi rapporti e questo non precluderà altre cose con il Santos, ma la trattativa per Robinho è definitivamente tramontata, resta con noi. Il rinnovo? Con calma faremo tutto".

La mancata partenza di Robinho preclude anche il possibile arrivo di Ljajic. Non arriverà neanche Honda, almeno in questo calciomercato estivo. La conferma di Galliani:

"Considero i trequartisti attaccanti, abbiamo sette giocatori, siamo qualitativamente e numericamente al completo. Honda? Il suo contratto con il Cska scade il 31 dicembre, è legittimato a trattare con qualsiasi altra società e mi auguro che da gennaio possa venire con noi".

Nessun arrivo neanche in difesa, secondo Galliani:

"Abbiamo preso Vergara, quindi siamo assolutamente coperti, è uscito Yepes ed è entrato lui. Con i 4 terzini siamo in 9 nel reparto arretrato e quindi siamo coperti anche qui, se non uscirà nessuno, non arriverà nessuno. Per il momento la maglia numero 9 non verrà assegnata, è la maglia che hanno avuto Van Basten, Weah, Inzaghi, aspettiamo".

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: